/ Attualità

Attualità | 14 novembre 2019, 14:36

Vezza d'Alba omaggia un padre nobile del territorio: cittadinanza onoraria a Giacomo Oddero

Domenica la consegna del riconoscimento al farmacista e produttore lamorrese, tra i principali fautori della crescita turistica delle colline oggi patrimonio Unesco. La decisione approvata ieri dal Consiglio comunale

Giacomo Oddero, classe 1926, per lui l'omaggio dell'Amministrazione vezzese

Giacomo Oddero, classe 1926, per lui l'omaggio dell'Amministrazione vezzese

Nel corso del Consiglio comunale di Vezza d'Alba svoltosi ieri sera, mercoledì 13 novembre, è stata approvata la delibera di Giunta per il conferimento della Cittadinanza onoraria al dott. Giacomo Oddero, classe 1926.

Il conferimento verrà ufficializzato nell'ambito dell'inaugurazione della Fiera del Tartufo Bianco e vini del Roero di Vezza d'Alba che si terrà, domenica mattina 17 novembre alle ore 11. 

A monte della decisione dell'amministrazione comunale, il sentimento di riconoscimento e di stima ad un uomo che ha saputo interpretare con grande determinazione vari ed importanti incarichi, senza mai abbandonare la sua professione di farmacista, svolta ad Alba. 

Il dott. Oddero ha affiancato alla sua professione diversi ruoli nella pubblica amministrazione comunale e provinciale: nella storica azienda di famiglia "Poderi e Cantine Fratelli Oddero" a La Morra, diventando promotore della qualità dei vini di Langhe e dei formaggi cuneesi, nel Consorzio Acquedotto delle Langhe e delle Alpi, dando vita alla rete idrica più estesa di tutto il sud Piemonte e portando la buona acqua di montagna in tutte le case della provincia. 

Assessore provinciale all’Agricoltura, Oddero, firmò i disciplinari e le regolamentazioni di quasi tutti prodotti agricoli: dai vini ai formaggi, dalla nocciola di Langa agli ortaggi di pianura. 

Nell’ambito bancario presso la Cassa di Risparmio di Cuneo, visse anni di importanti trasformazioni, attraverso la liberalizzazione degli sportelli e lo scorporo della Banca con la creazione della Fondazione. Ha inoltre dato vita al Centro Nazionale Studi sul Tartufo d’Alba, un'associazione di ricerca, di analisi, di degustazione di questo prezioso fungo ipogeo. Il prodotto d’immagine più importante insieme ai vini del sud Piemonte. 

Tra i numerosi incarichi ricoperti dal dott. Giacomo Oddero: 

- Sindaco del Comune di La Morra 

  dal 1965 al 1970

- Consigliere e assessore all’agricoltura della Provincia di Cuneo dal 1970 al 1987

- Presidente della Camera di Commercio Industria Artigianato Cuneo dal 1976 al 1992

- Presidente Unione Camere di Commercio Piemontesi dal 1979 al 1981

- Presidente Consorzio Acquedotto delle Langhe e delle Alpi Cuneesi dal 1971 al 1991

- Presidente della Cassa di Risparmio di Cuneo dal 1987 al 1994

- Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo dal 1992 al 2006

- Presidente Fondatore dell’ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi), attuale Presidente onorario

- Consigliere Nazionale ONAV

- Sommelier ad honorem

- Presidente dell’Azienda Turistica Alba Bra Langhe e Roero dal 1990 al 1995

- Presidente Fondatore dell’Associazione Nazionale Studi sul Tartufo dal 1995

T.F.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium