/ Attualità

Attualità | 15 novembre 2019, 19:15

"Ceva e il rischio alluvioni: quali interventi sono previsti?"

A domandarlo è il consigliere di minoranza Andrea Ferro in un'interrogazione depositata nelle scorse ore in municipio

Un'immagine di Ceva durante l'alluvione del 2016

Un'immagine di Ceva durante l'alluvione del 2016

Premessa: il documento è stato depositato in municipio per ribadire l'importanza di prevenire i futuri effetti degli eventi alluvionali, in grado di recare danni a persone e cose.

Con questa motivazione il consigliere di minoranza della città di Ceva, Andrea Ferro, ha sottoscritto un'interrogazione al sindaco tesa a fare chiarezza circa gli interventi eseguiti o in corso di svolgimento lungo l'asta del Tanaro e dei suoi affluenti.

"Nell'anno 2016 - si legge nel testo - è stato affidato un incarico per la redazione di un progetto per lavori di messa in sicurezza del fiume Tanaro nel concentrico di Ceva, dell'importo complessivo di un milione di euro. Nel 2018, a tal proposito, è stato concesso dalla Regione Piemonte un contributo di 240mila euro per il primo lotto dei lavori, che attualmente risulta in realizzazione".

Così, Ferro chiede "quali azioni l'amministrazione comunale abbia intrapreso per reperire i fondi mancati e completare il progetto, considerando che lo stesso sarebbe immediatamente eseguibile e quali tempistiche siano previste per la sua completa concretizzazione". Inoltre, pone il quesito circa la volontà del Comune di procedere alla pulizia della vegetazione cresciuta nei letti fluviali, in particolare del "Cevetta" e se vi siano interventi programmati sugli altri fiumi e torrenti che attraversano il concentrico cittadino. 

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium