/ Cronaca

Cronaca | 15 novembre 2019, 10:37

Si abbassa la quota neve, che porta con sé i primi disagi: in Val Po decine di alberi caduti e tanti black-out (FOTO)

I Vigili del fuoco di Barge al lavoro da ieri sera (giovedì) per rimuovere piante cadute e garantire la regolare circolazione sulle principali arterie. Non si sono registrati significativi disagi alla circolazione. Ha lavorato a pieno regime la flotta di mezzi spazzaneve e spargisale, sia sulle arterie provinciali che su quelle comunali

Le foto scattate stanotte e stamane in Val Po

Le foto scattate stanotte e stamane in Val Po

Secondo il detto della tradizione piemontese “Quand a fioca sl’a föia, l’invern da’ pa nöia”, per dire che se la neve cade sugli alberi fogliati, l’inverno non sarà dei più rigidi.

Sta di fatto che, comunque, la coltre bianca caduta a partire dalla serata di ieri (giovedì), in Valle Po, ha causato i primi disagi della stagione invernale. La quota neve è scesa, attestandosi su 300-400 metri. Una decina i centimetri caduti e accumulati al suolo a Paesana, che raggiungono quota 40-50 a Crissolo ed in alta Valle Po.

Il disagio più grande è stato quello legato alla caduta alberi. Le piante, ancora decisamente fogliate, hanno trattenuto la neve, appesantendo i rami, che ad un certo punto non hanno più retto. In altri casi intere piante hanno ceduto, cadendo sulle strade, rimaste bloccate per buona parte della notte.

Ciò ha comportato, a più riprese, black-out dell’energia elettrica, erogata a singhiozzo sia nella serata che in nottata.

Sempre a Paesana è rimasta interrotta la strada provinciale 269, che conduce a Pian Munè, come alcune strade comunali che collegano alle frazioni. Situazione monitorata in piena notte dal sindaco Emanuele Vaudano e dal vicesindaco Marco Margaria.

I Vigili del fuoco di Barge hanno lavorato incessantemente per tutta la notte. Alle 8 le squadre erano al sesto intervento di rimozione alberi, dopo esser intervenuti, in nottata, tre volte lungo i tornanti della Colletta tra Barge e Paesana (la strada provinciale 26), due volte in zona Montoso di Bagnolo Piemonte e in località Lungaserra di Barge.

Non si sono registrati, né nella notte né in mattinata, significativi disagi alla circolazione. Ha lavorato a pieno regime la flotta di mezzi spazzaneve e spargisale, sia sulle arterie provinciali che su quelle comunali. Ancora a Paesana, gli operai del Comune hanno garantito la pulizia (tra le altre) di Piazza Vittorio Veneto, che ha permesso il regolare svolgimento del mercato settimanale.

A Saluzzo, come reso noto dal sindaco Mauro Calderoni attraverso la sua pagina Facebook, operai comunali e volontari della Protezione civile hanno lavorato tutta la notte per liberare via Creusa e via San Lorenzo dalle molte piante cadute sotto il peso di una nevicata molto pesante e bagnata.

Pochi disagi in Valle Varaita, dove le autorità locali ci confermano che anche qui il sistema di sgombero neve ha funzionato al meglio e, con il taglio piante preventivo effettuato in estate lungo la Provinciale che risale la valle, non si sono avute particolari criticità.

Il timido sole di queste ore sta riportando le strade e la situazione alla completa normalità.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium