/ Economia

Economia | 15 novembre 2019, 07:00

Taratura degli strumenti: operazione indispensabile per qualsiasi azienda industriale

Effettuare la taratura consente di migliorare la prestazione degli strumenti elettronici di pesatura

Taratura degli strumenti: operazione indispensabile per qualsiasi azienda industriale

Nell'ambito dei processi industriali, un ruolo di primaria importanza lo svolge, senza alcun dubbio, la taratura degli strumenti elettronici di pesatura. Molti, purtroppo, non conoscono appieno il significato di questa operazione, che, da definizione, è la determinazione e la documentazione della differenza tra le letture fornite da uno strumento e quelle fornite da uno standard di misura di cui è nota l'accuratezza. Risulta, quindi, un test particolarmente importante per percepire in un livello di tolleranza accettabile in relazione all'applicazione specifica. Qualora i risultati non fossero accettabili, l'apparecchiatura oggetto della taratura dev'essere adeguata in modo che la deviazione tra il valore effettivo e quello richiesto sia minima.

Taratura mancante o approssimativa: un buco da 1,5 milioni di dollari annui

Effettuare la taratura, di conseguenza, consente di migliorare la prestazione degli strumenti elettronici di pesatura, in modo che gli stessi possano fornire prestazioni d'eccellenza, simili, o addirittura identiche, a quando furono originariamente acquistati. Quanto sia importante questa operazione, è testimoniato inequivocabilmente da un'analisi di mercato svolta dalla Nielsen, una delle società di ricerca più prestigiose e note al mondo, che ha svolto delle interviste ad un centinaio fra i più importanti dirigenti di aziende internazionali. Secondo questo "sondaggio", il volume d'affari perso a causa di calibrazioni errate ammonterebbe ad 1,5 milioni di dollari annui. Un dato che diventa ancor più sostanzioso se si tiene conto solo delle aziende di grandissime dimensioni, ovvero quello che hanno un fatturato superiore ad oltre un miliardo di dollari: in questo caso, la perdita media arriverebbe ad oltre 4 milioni di dollari.

Numeri da capogiro, che in un contesto come quello attuale, dove le aziende sono chiamate ad una gestione certosina delle risorse e ad un costante miglioramento dei processi produttivi interni, fanno capire quanto sia importante e di primaria necessità effettuare la taratura dei propri macchinari di precisione. Con quale frequenza effettuarla, poi, varia in base ad ogni singolo macchinario. Alcuni, erroneamente, pensano che sia indispensabile effettuarla solo una volta ogni 12/24 mesi o - peggio ancora - all'occorrenza, quando si "percepisce" che lo strumento non offra più delle performance soddisfacenti. Ma così non è. Esistono alcuni apparecchi che richiedono l'effettuazione della taratura con cadenza mensile, mentre ad altri potrebbe essere sufficiente quella annuale. Ad incidere, in tal senso, sono l'ambiente ove è collocato il macchinario e l'utilizzo che ne viene fatto.

Taratura: a chi affidarsi per le rilevazioni?

Eseguire la taratura, poi, offre degli indubbi benefici dal punto di vista economico: una maggior precisione degli strumenti, infatti, consente di evitare resi e scarti, contribuendo a migliorare il conto economico aziendale. Un maggior risparmio sia per quanto concerne il costo delle materie prime, sia per quel che riguarda l'emissione di sostanze inquinanti, un tema, quest'ultimo, che sta particolarmente a cuore alle istituzioni europee, pronte a riconoscere importanti incentivi alle aziende che operano con uno stile eco-compatibile. Oltre al "vil denaro", questo processo è di fondamentale importanza anche sotto l'aspetto della sicurezza delle persone che lavarono in un contesto industriale: in ambito chimico, ad esempio, qualora gli strumenti di pressione e temperatura non fornissero dati corretti, l'azienda stessa sarebbe esposta al rischio di esplosioni.

La taratura, quindi, è un'operazione indispensabile, alla quale non si può sottrarre nessuna azienda. È importante, tuttavia, scegliere un centro d'assistenza esperto ed in grado di fornire rilevazioni precise e sicure, in modo da ottimizzare il processo industriale di ogni singola azienda. Navigando sulla rete, uno dei laboratori metrologici più apprezzati e con feedback particolarmente positivi, è il centro Biltek, che è in grado di attestare la qualità del proprio lavoro rilasciando i certificati Accredia, i più autorevoli e precisi nel campo della rilevazioni metriche. D'altro canto, se la taratura, come ampiamente rimarcato, è un'operazione indispensabile per ogni azienda, è altrettanto importante che le stesse si affidino a centri d'elite, evitando quelli poco esperti ed inaffidabili.



Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium