/ Attualità

Attualità | 16 novembre 2019, 14:59

"Lavoriamo al ritorno in Italia delle salme di Umberto II e Maria José": l'annuncio di Emanuele Filiberto di Savoia a Vicoforte (FOTO e VIDEO)

Il principe, intervenuto nella mattinata alla cerimonia per i 150 anni dalla nascita di Vittorio Emanuele III, ha confermato la sua volontà di "traslare tutte le spoglie nel Pantheon" e ha risposto alla curiosità sul video diramato ieri sui social: "Un semplice lancio di una serie televisiva"

"Lavoriamo al ritorno in Italia delle salme di Umberto II e Maria José": l'annuncio di Emanuele Filiberto di Savoia a Vicoforte (FOTO e VIDEO)

"Vicoforte è un luogo bellissimo, ha un Santuario magnifico. Ma sogno che i miei nonni possano un giorno riposare nel Pantheon a Roma". Queste le parole di Emanuele Filiberto di Savoia, intervenuto nella mattinata odierna a Vicoforte per prendere parte alle celebrazioni per i 150 anni dalla nascita di Vittorio Emanuele III, le cui spoglie, dal dicembre del 2017, si trovano all'interno della basilica vicese accanto a quelle della sua consorte, Elena di Montenegro.

Il principe ha poi aggiunto che "stiamo lavorando al ritorno in Italia delle spoglie dell'ultimo re, Umberto II, e di mia nonna, Maria José, personaggi molto amati dagli italiani e sarebbe giusto che fossero sepolti al Pantheon".

In merito al video lanciato ieri, che in molti inizialmente hanno interpretato come l'annuncio neanche troppo velato di un ritorno dei Savoia sulla scena politica nazionale, Emanuele Filiberto ha dichiarato: "La promozione di una serie televisiva, in onda da domenica 17 novembre. Però mi ha sorpreso la reazione che ha provocato questo filmato. Significa che quello che stiamo vivendo nel nostro Paese oggi è un disagio sociale e politico. Questo mi rattrista molto, perché questo popolo merita di meglio rispetto a ciò che ha attualmente".

Tornando alla cerimonia odierna, numerosi i visitatori e i curiosi che hanno assistito alla sfilata dei gruppi militari e delle associazioni d'Arma lungo il porticato della piazza del Santuario.

Alle, poi, è stata celebrata la messa solenne con la partecipazione delle corali riunite "Amici in coro" della diocesi di Ivrea. Poco dopo le 12, invece, la commemorazione e il dono della "Rosa d'oro" da parte della delegazione provinciale di Cuneo della Guardia d'Onore al Santuario di Vicoforte, con annessa collocazione del simbolo sulla tomba della regina Elena. Offerto anche un cesto di "Rose d'oro" alle tombe reali dalla delegazione provinciale di Brescia.

Alle 13 il pranzo presso il ristorante "La Borsarella" di Mondovì, poi, nel pomeriggio, più precisamente alle 17, nel rione Piazza spazio a una conferenza dal titolo: "Re Vittorio Emanuele III dal completamento dell'unità d'Italia all'estrema difesa dello Stato" presso l'"Academia Montis Regalis" (relatori i professori Frédéric Le Moal e Francesco Perfetti, moderatore il filosofo Diego Fusaro).

Infine, alle 18 la consegna dei diplomi di partecipazione firmati dal Principe Emanuele Filiberto di Savoia e, alle 18.15, il concerto della Fanfara dei Bersaglieri di Settimo Torinese "M. A. Fausto Balbo" (25 elementi). A chiusura della giornata, la sfilata del gruppo storico "Carabinieri Reali 1883". 

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium