/ Cronaca

Cronaca | 19 novembre 2019, 17:39

Pubblica un falso post sul profilo Facebook della sua ragazza: giovane condannato a un anno di reclusione

Era imputato per accesso abusivo ad un sistema informatico

Pubblica un falso post sul profilo Facebook della sua ragazza: giovane condannato a un anno di reclusione

I fatti risalgono al 2017. Una relazione sentimentale normale fra due ventenni, lei che rimane incinta. Ne parla con il suo ragazzo, ed in un primo momento decidono di far proseguire il tutto. Poi la studentessa, “a mente fredda”, si rende conto che entrambi sono giovani, lei sta frequentando l’università, non è il momento giusto per avere un figlio. E prende una decisione dolorosa: interrompere la gravidanza.

Ne parla con il suo ragazzo, che sembra appoggiare la sua scelta. Lei comunque sceglie di affrontare quel momento così delicato e difficile senza farlo sapere a nessuno, se non ai famigliari più stretti. Quindi non comunica la data esatta neppure al suo ragazzo.

Eppure, qualche giorno prima, si accorge che le stanno arrivando commenti sul proprio profilo Facebook da parte di amici che reagiscono in modo diverso alla notizia, apparentemente postata da lei, che avrebbe abortito: “Ho immediatamente cancellato il post che non avevo scritto io. Pensando che potesse essere stato il mio ragazzo, gli ho mandato un messaggio vocale. Lui mi ha risposto che ci sapeva fare con l’informatica. Di lì ho capito che era stato lui ad entrare nel mio profilo, e a postare il falso messaggio”, ha raccontato la giovane davanti al giudice.

Il ragazzo è stato condannato questa mattina dal tribunale di Cuneo ad un anno di reclusione per accesso abusivo ad un sistema informatico, così come chiesto nella sua requisitoria dal procuratore capo Onelio Dodero, con il beneficio condizionale della pena.

Il difensore dell’imputato, riconoscendone la responsabilità, aveva chiesto il contenimento della condanna perché non si trattò di “hackeraggio”.

Monica Bruna

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium