/ Attualità

Attualità | 20 novembre 2019, 09:33

I cuneesi la fanno da padroni nell’Atc del Basso Piemonte

Due saviglianesi, Marco Buttieri e Gino Garzino, e un albese, Mario Canova, nel cda dell’Azienda Territoriale della Casa che riguarda le province di Cuneo, Asti e Alessandria. La presidenza andrà a Caviglia, la vicepresidenza a Buttieri

A sinistra Buttieri, a destra dall'alto Garzino e Canova

A sinistra Buttieri, a destra dall'alto Garzino e Canova

Tre su cinque: questo il numero dei cuneesi designati nel cda dell’Atc Sud Piemonte che riguarda le province di Cuneo, Asti e Alessandria.

Due sono saviglianesi di lungo corso nell’Atc, Marco Buttieri (in quota Fratelli d’Italia) e Ambrogio Garzino, detto “Gino” (Pd); il terzo è l’albese Mario Canova (Forza Italia).

Gli altri due sono alessandrini, Paolo Caviglia (Lega) e Barbara Beatrice Bovone (Leu).

La presidenza toccherà a Caviglia, uomo di fiducia del segretario regionale e capogruppo della Lega a Montecitorio Riccardo Molinari, come lui mandrogno.

La vicepresidenza a Buttieri, braccio destro del coordinatore nazionale di FdI i Guido Crosetto, come lui saviglianese.

Per avere la formalizzazione dei ruoli occorrerà attendere la delibera della Giunta regionale.

Marco Buttieri, 43 anni, geometra, candidato sindaco del centrodestra e consigliere comunale a Savigliano, era già stato presidente dell’Atc di Cuneo nel 2010; poi, a seguito della riforma voluta dalla Giunta Chiamparino che aveva unito le tre province del Sud Piemonte, semplice consigliere. Buttieri è amministratore delegato di Fruttinnova Spa e vicepresidente dell’Accademia di Educazione Finanziaria presieduta dal banchiere Beppe Ghisolfi, altro suo mentore.

Ghisolfi ha infatti prontamente espresso la sua soddisfazione: “Sono contento per l’incarico che il presidente Cirio ha affidato a Buttieri. Un ruolo – ha commentato a caldo - che vede riconosciute le sue capacità e ne premia la notevole esperienza acquisita nel settore”.

Gino Garzino, 71 anni, ex segretario provinciale della Cgil cuneese prima e segretario nazionale dei Chimici poi, è il presidente uscente dell’Atc del Basso Piemonte, incarico affidatogli nel 2017 dal presidente Chiamparino quando Marco Balossino si era dimesso a seguito di uno scandalo che aveva coinvolto il direttore.

Mario Canova, 50 anni, geometra, ex consigliere comunale ad Alba per due mandati e già presidente della Bocciofila Albese, uomo di stretta fiducia di Alberto Cirio, è stato candidato alle ultime elezioni regionali nelle fila di Forza Italia. Ha ottenuto poco meno di 2000 preferenze che non gli sono però bastate per accedere al Consiglio Regionale.

Dicevamo che tre componenti il nuovo cda sono cuneesi e due alessandrini.

A restare a bocca asciutta, priva di rappresentanti, è stata la provincia di Asti.

GpT

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium