/ Attualità

Attualità | 20 novembre 2019, 16:54

Il ministro Fabiana Dadone incontra a Roma Franca Biglio: “Grande attenzione per i problemi dei centri minori”

Numerosi i temi affrontati insieme al presidente dell’Associazione nazionale piccoli Comuni d’Italia, dalla spesa per il personale alla semplificazione delle procedure amministrative

L'incontro nell'ufficio del ministro Dadone

L'incontro nell'ufficio del ministro Dadone

Il Dipartimento della funzione pubblica definisce “proficuo” l'incontro che si è tenuto ieri al Dipartimento tra il ministro per la Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone, la presidente dell’Associazione nazionale piccoli Comuni d’Italia, Franca Biglio ed il consulente, dottor Vito Mario Burgio.

“Numerosi i temi affrontati – si legge in una nota – dalla spesa per il personale alla semplificazione delle procedure amministrative”.

In merito a trasparenza e anticorruzione, prosegue il Dipartimento, “oltre alla consultazione pubblica già annunciata, il ministro Dadone ha spiegato che sarà insediata una commissione ad hoc presso il dicastero per la messa a punto di azioni volte allo sgravio degli oneri regolatori.

Anche in relazione alle unioni dei comuni, si è ragionato su interventi che consentano alle amministrazioni virtuose, ma con scarse disponibilità economiche, di condividere le competenze di tecnici ed esperti attraverso apposite convenzioni”.

Infine, conclude la nota, “il ministro ha rassicurato sull'obiettivo di coinvolgere il Formez in un ruolo sempre più attivo a sostegno della capacità amministrativa dei piccoli comuni”.

“È stato un vero piacere – riporta il ministro Dadone in una nota stampa – accogliere oggi nel mio ufficio Franca Biglio.

Le ho testimoniato la nostra grandissima attenzione per i problemi dei centri minori, data anche la mia provenienza da un territorio punteggiato soprattutto di borghi bellissimi, ma spesso minuscoli.
Abbiamo affrontato i temi della consistenza e spesa per il personale, dello snellimento amministrativo e abbiamo parlato di interventi mirati a favorire, oltre alle fusioni, la cooperazione tra i sindaci tramite apposite convenzioni per la condivisione di tecnici ed esperti.
Le ho annunciato, in aggiunta alla prossima consultazione pubblica, anche l’insediamento di una commissione presso il mio dicastero che lavori per sfoltire la normativa in materia di trasparenza e anticorruzione.

E ho rassicurato infine la presidente Biglio sulla mia intenzione di dare al Formez un ruolo di sempre maggiore vicinanza e sostegno all’azione amministrativa dei piccoli centri”.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium