/ Economia

Economia | 20 novembre 2019, 15:45

FederManager pronta a fare la sua parte: il Paese ha bisogno di un cambio di passo (e tanto welfare)

Tra gli ospiti illustri presenti anche il senatore Giorgio Bergesio e il vicepresidente della Giunta regionale Fabio Carosso.

FederManager pronta a fare la sua parte: il Paese ha bisogno di un cambio di passo (e tanto welfare)

Gli iscritti a Federmanager Cuneo si sono incontrati lo scorso 9 novembre a Serralunga d'Alba nella tenuta di FontanaFredda, alla presenza delle autorità politiche e dei principali nomi del mondo economico piemontese.

A dare il via all'evento è stato il direttore generale della Mondo Spa, Maurizio Stroppiana la cui azienda è diventata un punto di riferimento per gli impianti dove si svolgono le Olimpiadi con l'ultimo traguardo raggiunto a Tokyo 2020.

Presenti anche il senatore Giorgio Bergesio e il vicepresidente della Giunta regionale Fabio Carosso che sono intervenuti con un messaggio forte, che racchiude il bisogno di preparazione sia nel mondo del lavoro così come in quello della politica: “La politica ha bisogno dell’esperienza dei manager, sono troppi coloro che si affacciano a questo mondo senza aver mai lavorato” .

Valerio D’Alessandro ha portato il saluto dell'Unione industriali nelle veci di vice presidente, mentre Fulvio D’Alessandro è intervenuto come vicepresidente e consigliere nazionale Federmanager; durante la serata sono stati consegnati i premi per i cinque manager con più di quarant’anni di anzianità d’iscrizione.

A chiusura degli interventi istituzionali, la parola è passata ad Enrico Anghilante, editore del gruppo Morenews di cui fa parte il giornale “Targato Cuneo", in un dibattito dal titolo “Scenari previdenziali e di welfare in continua evoluzione: quali ricadute per i nostri colleghi?”. Ad esporre le loro idee in proposito sono intervenuti: Edo Milanesio, presidente di Ferrero Management Services Italia; Enrico Galleano, presidente e amministratore delegato di “Bus Company”; Carlo Poledrini, presidente di Fondirigenti e Valerio Maccagno, direttore de “Il Saviglianese”.

Stefania Orengo

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium