/ Attualità

Attualità | 21 novembre 2019, 16:30

Confartigianato e Unatras: sospeso il fermo dei tir, ma l'attenzione rimane alta

Decisione presa dopo il verbale d'intesa firmato con il ministro De Micheli. Caranta, vicepresidente nazionale e responsabile regionale e provinciale di Cuneo: "Senso di responsabilità da parte nostra"

Il vicepresidente nazionale degli autotrasportatori di Confartigianato, Aldo Caranta

Il vicepresidente nazionale degli autotrasportatori di Confartigianato, Aldo Caranta

Il Comitato di presidenza di Unatras, Unione Nazionale delle Associazioni dell’autotrasporto merci, preso atto del contenuto del verbale d’intesa stipulato con il ministro dei Trasporti Paola De Micheli, decide non dare attuazione alle modalità previste per l’effettuazione del fermo nazionale dei servizi di trasporto.

"Una decisione – commenta Aldo Caranta, vicepresidente nazionale degli Autotrasportatori, nonché rappresentante provinciale e regionale di categoria – presa con senso di responsabilità, anche in considerazione degli eventi di calamità e del conseguente stato di emergenza in atto nel Paese. Riconoscendo il fattivo impegno del Ministro, non possiamo non raccogliere le preoccupazioni degli operatori del settore, che chiedono con determinazione l’applicazione delle regole, dei tempi di pagamento e dei costi che garantiscono la sicurezza dei servizi di trasporto. Per questo riteniamo indispensabile, come previsto dall’accordo, che la prossima settimana siano convocati i previsti tavoli tecnici".

Confartigianato e Unatras seguiranno con attenzione gli sviluppi dei lavori parlamentari per verificare che le provviste economiche indicate nel protocollo siano confermate.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium