/ Politica

Politica | 21 novembre 2019, 16:15

Saluzzo: Carlo Ravazzi confermato alla guida di “Insieme si può”. Cristina Mussetto sarà il vicepresidente

Dopo le elezioni del 5 novembre, prima riunione del rinnovato Consiglio direttivo dell’Associazione, chiamato a ridistribuire al suo interno gli incarichi. Il presidente riconfermato: “Spero di continuare il proficuo lavoro, abbiamo cinque anni davanti per individuare la figura che potrà sostituire Mauro Calderoni”

Da sinistra, Cristina Mussetto, Carlo Ravazzi, Gigi Bollati ed il sindaco Mauro Calderoni

Da sinistra, Cristina Mussetto, Carlo Ravazzi, Gigi Bollati ed il sindaco Mauro Calderoni

Carlo Ravazzi, 50enne assicuratore saluzzese, continuerà a guidare l’Associazione “Insieme si può” anche per il prossimo quinquennio.

Il consiglio direttivo è composto dai 18 membri, in larga parte (10) scaturiti dalle elezioni del 5 novembre scorso, ai quali vanno ad aggiungersi quelli nominati in rappresentanza della Giunta, della maggioranza in Consiglio comunale e delle cinque liste che compongono la coalizione che, alle ultime Amministrative, ha convintamente sostenuto la candidatura di Mauro Calderoni a sindaco della città.

Anche il sindaco Calderoni fa parte del direttivo di "Insieme si può", come membro senza diritto di voto.

I vertici associativi si sono riuniti ieri sera (mercoledì), presso la sede di via Torino.

Ravazzi, candidato alle ultime Comunali con la lista “Polo civico per Saluzzo” e alla guida del sodalizio dal dicembre 2014, è stato riconfermato all’unanimità, rivolgendo un ringraziamento a tutti i consiglieri “per la fiducia accordata.

Spero – ha aggiunto – che potremo affrontare un quinquennio di lavoro proficuo che ci porterà alla sfida elettorale del 2024, un appuntamento non facile, per il quale abbiamo 5 anni davanti per individuare la figura che potrà sostituire il sindaco attuale Mauro Calderoni”.

Tutte la cariche interne al Consiglio direttivo sono state distribuite all’unanimità.

Accanto a Ravazzi vi sarà il vicepresidente Cristina Mussetto, espressione della lista Uniti per Saluzzo, che raccoglie il testimone di Carlotta Giordano, neopresidente della Fondazione Amleto Bertoni. Conferma anche per il tesoriere Silvana Cravero, consigliere comunale della prima legislatura Calderoni, espressione della lista Polo civico per Saluzzo.

Così come per Gigi Bollati, figura storica per l'associazionismo saluzzese, confermato nel ruolo di segretario. Bollati, inoltre, nell’ultima tornata elettorale è stato eletto all’interno del Consiglio comunale cittadino. Bruno Oliverio sarà l’addetto stampa e responsabile per la comunicazione esterna.

Il nuovo Consiglio direttivo è già all'opera per la programmazione del prossimo anno, mentre in questo fine 2019 sono attesi dal trasferimento della sede che da via Torino si trasferisce in una nuova location.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium