/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 02 dicembre 2019, 15:05

Scuole superiori di Cuneo: si va verso orari di ingresso e uscita più razionali e sabato a casa?

Venerdì scorso, in Comune, l'amministrazione, con gli assessori competenti su Trasporti e Scuole Mantelli e Giordano, ha incontrato i dirigenti degli istituti superiori e incaricati delle aziende di trasporto pubblico

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Ogni scuola ha i suoi orari di ingresso e uscita, perché ogni scuola agisce in autonomia in base alle proprie esigenze didattiche. Stare dietro alle esigenze organizzative di ciascun istituto superiore di Cuneo, che accoglie studenti che vengono da aree anche lontane e marginali, non è cosa semplice.

Né in termini di organizzazione logistica né in termini di costi.

Ma un primo passo in vista di una razionalizzazione c'è stato: venerdì scorso 29 novembre si sono incontrati, in Comune a Cuneo, i dirigenti degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado della città, i referenti per le varie aziende di trasporto del Consorzio Granda Bus, l'ingegner Cavagna dell'Agenzia della Mobilità piemontese e l'amministrazione, rapprentata dagli assessori competenti su Trasporti e Scuole Mauro Mantelli e Franca Giordano.

Proprio le aziende di trasporto si sono rese disponibili a tarare in modo più funzionale gli orari delle corse, in modo da evitare che gli studenti arrivinino a scuola troppo presto oppure troppo tardi o restino magari 20 minuti ad aspettare il pullman che li riporti a casa.

Dall'altro lato le scuole superiori dovranno impegnarsi ad uniformare quanto più possibile gli orari di ingresso e uscita. Tutti gli studenti dovrebbero quindi entrare alle 8 e uscire alle 13, alle 14 o alle 15. Il percorso è iniziato e l'impegno a mettere in atto dei correttivi rispetto agli orari attuali c'è sia da parte delle aziende di trasporto che da parte dei dirigenti scolastici.

Se ne parlerà, comunque, per il 2020. E sempre al 2020 è rimandato il ragionamento sul sabato a casa e quindi sulle ore di lezione distribuite dal lunedì al venerdì.

La razionalizzazione degli orari potrà comportare, in prospettiva, un possibile incremento dei rientri pomeridiani e il sabato a casa anche per gli istituti superiopri, come già succede in tutte le Primarie dell'altipiano e in diverse scuole medie.

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium