/ Politica

Politica | 03 dicembre 2019, 11:02

Maltempo di novembre in Piemonte: "Servono 45 milioni". Ma da Roma ne arrivano meno della metà

Il Consiglio dei Ministri ha assegnato alla nostra regione 19.6 milioni di euro, uno stanziamento che non arriva a coprire neanche il 50% di quanto richiesto da Piazza Castello per una prima messa in sicurezza del territorio

Maltempo di novembre in Piemonte: "Servono 45 milioni". Ma da Roma ne arrivano meno della metà

Da Roma arriva meno della metà dei soldi che la Regione aveva richiesto per i danni del maltempo del 21-25 novembre.

Ieri, come annunciato in una nota dal ministro della Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone, il Consiglio dei Ministri ha previsto 19,6 milioni di euro per il Piemonte.

Uno stanziamento che non arriva a coprire neanche il 50% dei 45 milioni di euro necessari a una prima messa in sicurezza del territorio. Soldi che Cirio aveva chiesto la scorsa settimana al Governo, che i Comuni piemontesi in parte hanno già speso per rimuovere frane e riaprire strade. 

“Siamo contenti solo a metà - commenta l’assessore regionale alla Protezione Civile Marco Gabusi –. I territori più colpiti del maltempo sono quelli dell’asta del Bormida, da Saliceto nel Cuneese attraverso la Langa astigiana, l’Acquese, l’Ovadese e fino ad Alessandria”. “Ora il governatore Cirio e il collega della Liguria Giovanni Toti valuteranno come chiedere un’integrazione”.

Il 14 novembre il Governo aveva già accolto la richiesta dello stato di emergenza della provincia di Alessandria, per l’alluvione della seconda metà di ottobre, stanziando 17 milioni.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium