/ Curiosità

Curiosità | 03 dicembre 2019, 12:53

Nuotando nell'aria di Bra: a Palazzo Mathis l’ultima fatica letteraria di Cristiano Godano

Il fondatore e frontman dei Marlene Kuntz ha ricordato i tuoi trascorsi tra le mura del mitico "Le Macabre", annunciando il suo primo lavoro da solista

Alcuni momenti della conversazione che Godano ha tenuto con Fabio Bailo

Alcuni momenti della conversazione che Godano ha tenuto con Fabio Bailo

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Sabato scorso la presentazione di "Nuotando nell'aria", ultimo libro del frontman dei Marlene Kuntz, Cristiano Godano, è stata accolta con grandissima partecipazione e particolare entusiasmo nell'ambiente suggestivo settecentesco di Palazzo Mathis a Bra.

È stato un dialogo profondo quello tra l'autore e il presidente del Consiglio comunale e delegato alla cultura, Fabio Bailo, che ha toccato vari punti della carriera trentennale di Godano, i cui esordi e la cui formazione musicale sono indissolubilmente legati alla città della Zizzola e nello specifico al mitico locale "Le Macabre".

L'artista e scrittore si è raccontato con quell'affabilità che lo contraddistingue e che riesce a incantare i suoi numerosi ascoltatori e a regalare un senso di piacevolezza appagante visibile negli sguardi ammaliati di tutti i presenti.

Tantissimi i temi discussi: dai ricordi giovanili legati a Bra, all'arrivo del successo, dal forte senso civico che ha determinato scelte artistiche importanti come la recente collaborazione tra i Marlene Kuntz e Skin nel singolo "Bella Ciao", ai timori di fronte all'emergere di populismi ed estremismi, dall'amore per la letteratura al prossimo progetto quale l'uscita nel 2020 del primo album solista che lui stesso ha definito "estremamente intenso", come del resto lo è ogni suo incontro.

Sarah Talita Silvestri

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium