/ Cronaca

Cronaca | 06 dicembre 2019, 15:27

Cuneo, agente immobiliare assolto dall’accusa di truffa

A denunciarlo una parrucchiera cinese che gli aveva consegnato denaro per l’affitto di un appartamento credendo che fosse libero

Cuneo, agente immobiliare assolto dall’accusa di truffa

Secondo l’accusa si era fatto consegnare denaro per l’anticipo di un affitto di un appartamento in piazza Europa a Cuneo, pur sapendo che la precedente inquilina non l’avrebbe lasciato libero. Il tribunale di Cuneo ha assolto il geometra caragliese L.L.P. (già condannato sempre per lo stesso reato in altri procedimenti) dall’accusa di truffa.

A denunciarlo nel 2016 era stata una parrucchiera cinese: ““Mi disse che aveva un’agenzia immobiliare e mi propose un alloggio in affitto. Gli avevo dato 2.000 euro come anticipo di due mesi. Non lasciò nessuna ricevuta ma mi mostrò un foglio, credo si trattasse di un contratto. Se n’è approfittato perché non parlo bene l’italiano”.

Una cliente della parrucchiera, anch’essa cinese, aveva riferito di aver dato anche lei denaro all’imputato, circa 1.500 euro, in quanto intenzionata ad affittare lo stesso appartamento, che non aveva neppure visto. Anche nel suo caso nessuna ricevuta: “Mi mostrò un contratto ma non volle darmene una copia”.

Gli avvocati Enrico Gallo e Fabrizio Di Vito hanno spiegato che a seguito del ritiro della querela da parte della parrucchiera, che ha ottenuto un risarcimento, l’imputato è stato prosciolto perché trattandosi di truffa “semplice” il reato non è procedibile d’ufficio.



Monica Bruna

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium