/ Cronaca

Cronaca | 06 dicembre 2019, 17:27

Montà, pensionato 60enne rinvenuto privo di vita nella propria abitazione

Attribuito a un malore, il decesso risalirebbe ad alcuni giorni fa. La scoperta ieri sera, giovedì, da parte della Polizia Locale, allarmata da un vicino. Originario di Torino, l’uomo viveva solo, senza contatti con la comunità locale

È stato rinvenuto senza vita nella serata di ieri, giovedì 5 dicembre, il corpo di Francesco C., 60 anni, pensionato, originario di Torino e da tempo residente a Montà.

Gli agenti del Comando di Polizia Locale del centro roerino lo hanno trovato esanime, seduto sul divano davanti al televisore ancora acceso della sua abitazione. Il medico legale ha constatato il decesso, attribuito a un malore che si sarebbe verificato alcuni giorni fa.

L'uomo viveva da solo ormai da anni e conduceva una vita molto solitaria. È stato un vicino di casa a dare l'allarme alla Polizia locale dopo che per alcuni giorni non lo aveva più visto.

Una morte, quella del pensionato montatese, che secondo i riscontri raccolti nel centro roerino configurerebbe gli estremi dell’auto-abbandono: una persona che per sua volontà sì è isolata dalla comunità non partecipando alla vita sociale.

"Ci sono persone che vivono vicino a noi, eppure noi non le conosciamo - è l’amaro commento del comandante della Polizia Locale, Pier Lorenzo Caranzano –. Scopriamo che esistevano quando è troppo tardi. Bisogna cercare di fare un po' più attenzione, guardarsi attorno e cercare di modificare le nostre abitudini a volte un po' troppo egoiste nei confronti del prossimo".

Tiziana Fantino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium