/ Sanità

Sanità | 10 dicembre 2019, 15:15

Cuneo, nuovo ospedale unico: "I soldi possono esserci ma gli appetiti sono tanti: si decida entro breve dove farlo"

A parlare è Fulvio Moirano, presidente della Fondazione Nuovo Ospedale di Cuneo Onlus, che ieri sera (9 dicembre) si è presentata alla commissione temporanea

Patrizia Manassero, Alessandro Spedale e Fulvio Moirano - foto di Simone Giraudi

Patrizia Manassero, Alessandro Spedale e Fulvio Moirano - foto di Simone Giraudi

La Fondazione del nuovo ospedale di Alba ha raccolto una ventina di milioni in una decina d’anni, di cui la maggior parte come donazione da un notaio e dalla famiglia Ferrero: pur non immaginando casi limite di questo tipo penso che sia nelle nostre capacità superare questo risultato. Se non diamo cenni di vita in tempi brevi, io direi dai due ai quattro mesi, rischiamo di perdere un treno che potrebbe ripassare a distanza di anni”.

È lapidaria la posizione del presidente della Fondazione Nuovo Ospedale di Cuneo Onlus Fulvio Moirano, che nella serata di ieri (lunedì 9 dicembre) ha incontrato in sala Consiglio i membri della commissione temporanea speciale per i fabbisogni della sanità della città di Cuneo.

- LA FONDAZIONE DEL NUOVO OSPEDALE ONLUS

Dopo l’esperienza come direttore dell’ospedale cuneese proprio non potevo tirarmi indietro – ha detto Moirano - . L’ospedale sta vivendo un momento di passaggio simile a quello che ho dovuto affrontare io, tra l’altro in un paese in cui la sanità è la seconda spesa pubblica prima degli interessi sul debito e in cui i finanziamenti in conto capitale sono ridotti ai minimi termini dopo la crisi”.

Moirano ha scorso i punti dello statuto dell’organo, illustrando la mission di supportare l’Azienda Ospedaliera nelle attività di ricerca e sviluppo formativo tramite l’apporto di risorse e sottolineando come il CdA si sia già incontrato alcune volte definendo il comitato scientifico e di indirizzo presieduto dal primario di radiologia cuneese Maurizio Grosso.

L’organo è poi formato dall’Associazione dei Partecipanti, ovvero aziende coinvolte che dovranno contribuire alle attività della Fondazione con una quota associativa di almeno 5mila euro.

- L’URGENZA: SI RISCHIA DI “PERDERE IL TRENO”

Si è tornati insomma a parlare del nuovo ospedale unico del capoluogo in un incontro che ha permesso alla Fondazione – nata lo scorso ottobre – di confrontarsi con la commissione. E si è tornati a farlo tirando di nuovo le fila della discussione – riconfermando la necessità, per Cuneo, di avere un unico plesso – e guardando a quella che nonostante il passare delle settimane continua a essere la sfida principale: dove sorgerà, nel concreto, la nuova struttura.

In merito si sono espressi i consiglieri Umberto Fino (anche membro della Fondazione come rappresentante del Rotary Club), Gianfranco Demichelis e Maria-Luisa Martello, tutti concordi sulla necessità di raggiungere un punto tecnico e politico fermo sull’ubicazione.

Dello stesso avviso anche Germana Avena, sindaco di Roccavione: “Dico da anni che dobbiamo fare attenzione a non perdere il treno e smetterla di organizzare riunioni e confronti e fare progetti per decidere solo poi dove posizionarli: dobbiamo prendere una decisione, compito difficile che disattenderà per forza alcune prospettive. Bene però che al nostro fianco ci sia una Fondazione; non saremo le Langhe ma le realtà del territorio pronte ad aiutare ci sono”.

Condivido l’importanza della tempistica – ha sottolineato Moirano - , si poteva accelerare anche prima ma adesso è davvero il momento; la partita, però, non la può chiudere la Fondazione, il colloquio formale deve essere tra Regione e Azienda Ospedaliera; più aspettiamo, più i fondi rischiano di andare ad altre regioni. Si completi lo studio di fattibilità realizzato dall’AO rispetto alla struttura del Carle e si specifichi anche la destinazione dei locali che risulterebbero vuoti: nella Finanziaria i soldi ci sono ma gli appetiti sono molti e chi non si dimostra pronto li perde”.

simone giraudi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium