/ Attualità

Attualità | 11 dicembre 2019, 15:15

Per una medicina a misura d'uomo: il Premio "Terzani" rilancia e raddoppia

Ottava edizione per l’iniziativa nazionale promossa da Fondazione Crc, Scuola di Umanizzazione della Medicina, Asl Cn2 e Comune di Bra. Termini di partecipazione aperti sino al prossimo 31 marzo

Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Il Premio Nazionale "Tiziano Terzani" per l'Umanizzazione della Medicina, organizzato dalla Fondazione Crc, dalla Scuola di Umanizzazione della Medicina, dall'Asl Cn2 di Alba Bra e dal Comune di Bra, giunge alla sua 8ª edizione.

Nelle sue prime tre annate il Premio si è rivolto a figure o gruppi di professionisti della salute che avessero contribuito all’individualizzazione della cura e all’integrazione di pratiche efficaci da culture mediche diverse, in particolar modo con progetti declinati nell’orizzonte tematico delle malattie gravi, croniche, diffuse ed estese alle fasi critiche del ciclo di vita dell’individuo.

Le edizioni 2012 e 2014 hanno avuto una diversa declinazione, sempre nell'ottica della promozione della cultura dell'umanizzazione delle cure: l'edizione del 2012 è stata dedicata a ragazzi delle scuole medie superiori, ai quali è stato chiesto di riflettere sul rapporto tra salute e migrazione; l'edizione 2014 si è rivolta ai registi cinematografici, inserendosi all'interno della manifestazione "Corto in Bra".
L'edizione 2016 ha segnato il ritorno all'impianto originario del Premio: ciò ha permesso di apprezzare un'evoluzione dei professionisti della salute rispetto al tema dell'umanizzazione, testimoniata dalla quantità e dalla qualità del materiale pervenuto e dalla sua ampiezza tematica. L'edizione 2018 è stata centrata sul tema dell'emergenza, non inteso come esclusivamente riferito all'area medica dell'emergenza-urgenza, ma come dimensione peculiare del lavoro in sanità nel nostro paese, dall'emergenza ospedaliera e territoriale ai contesti di maxi emergenza alle emergenze sociali che si riflettono sul mondo sanitario.

Il Comitato Organizzativo, con l’occasione dell’inserimento del Premio tra le manifestazioni rilevanti della Fondazione Crc e in seguito all’incorporazione della Fondazione Crb (ente fondatore dell’iniziativa) nella Fondazione Crc, ha scelto di rilanciare l’iniziativa raddoppiando l’importo del Premio - ora di 30.000 euro - e, contestualmente, allargando la platea delle potenziali candidature, ovvero scegliendo di non privilegiare né un campo specifico delle attività di cura, né un ambito di lavoro (clinico, assistenziale, formativo, ecc.).

Possono partecipare al Premio strutture sanitarie sia territoriali che ospedaliere, pubbliche e private, enti del volontariato e dell’associazionismo.

Già aperti, i termini per far pervenire le candidature decorrono sino al 31 marzo 2020, l'iscrizione avviene mediante la compilazione di una scheda reperibile, al pari del bando e di ogni altra utile informazione, sui siti internet www.scuolaumanizzazione.it e www.premioterzani.it.
Per contatti rivolgersi all'indirizzo mail segreteria@scuolaumanizzazione.it.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium