/ Economia

Economia | 13 dicembre 2019, 15:38

Bartolomeo Salomone è il nuovo presidente di Ferrero Spa. Il manager albese prende il posto di Francesco Paolo Fulci

La nomina nel corso dell'assemblea dei soci che ha approvato i bilanci della capogruppo italiana e delle sue controllate. Per la holding utili a 222 milioni di euro, in crescita di 18 milioni sul passato esercizio. Sale a 1.2 miliardi il totale degli investimenti in Italia negli ultimi dieci anni

Riguarda l’avvicendamento alla presidenza di Ferrero Spa la principale novità emersa dall’assemblea dei soci con la quale la stessa holding italiana ha provveduto a licenziare i bilanci della capogruppo e delle sue quattro controllate.

A comunicarlo, la stessa società, che in una nota ha dato conto del passaggio di testimone appena consumato tra l’ambasciatore Francesco Paolo Fulci – cui l’assemblea ha espresso "profonda gratitudine per il suo prezioso operato svolto negli anni di presidenza a beneficio dell’azienda"e il manager albese Bartolomeo Salomone.

Il diplomatico siciliano, 88 anni, era stato nominato alla presidenza di Ferrero Italia nel giugno 2011. Lascia ora l’incarico al manager albese, da tempo componente del Consiglio di Amministrazione prima di venire nominato, nel marzo scorso, direttore generale della Fondazione Ferrero.

Al suo fianco opererà un consiglio del quale fanno parte anche l’amministratore delegato Alessandro d’Este, Gian Mauro Perrone, Bruno Ferroni, Massimo Micieli e Gian Luca Bassi.

UTILE A 222 MILIONI, IN CRESCITA DI 18 MILIONI

"Ferrero Spa e le quattro società controllate in Italia – si fa sapere con la nota diramata dall'azienda hanno garantito difesa e stabilità del livello occupazionale, in virtù della priorità data alle risorse umane e ai valori della responsabilità sociale d’impresa che, da sempre, caratterizzano ed ispirano la cultura del Gruppo".

Sul fronte del lavoro, in particolare, l’organico medio al 31 agosto 2019, aggregando il dato della Ferrero Spa e quello delle quattro società controllate, risulta pari a 6.233 unità, in incremento rispetto al dato medio dell’esercizio precedente di 85 unità. L’organico puntuale al 31 agosto 2019 risulta pari a 7.047 risorse.

Ferrero ha altresì "confermato il suo significativo impegno verso la comunità e il territorio di appartenenza tramite le attività della Fondazione Ferrero di Alba, promuovendo molteplici iniziative nel campo sociale, culturale e umanitario. Ed è stato ulteriormente sostenuto il programma Kinder Joy of Moving, dedicato alla diffusione della pratica dell’attività sportiva tra i più giovani".

Di seguito alcuni dati sull’andamento della Ferrero Spa e delle società controllate.
 
FERRERO COMMERCIALE ITALIA SRL
L’andamento gestionale della società Ferrero Commerciale Italia Srl nell’arco del periodo 1 settembre 2018–31 agosto 2019, ha registrato una crescita delle vendite sul mercato nazionale dell’1,7% a valore, con un fatturato al 31 agosto 2019 di 1.475,5 milioni di euro (contro 1.450,4 al 31 agosto ’18). La performance delle vendite (sell-out) sul mercato nazionale (distribuzione moderna, negozi tradizionali e discount) dell’insieme dei prodotti Ferrero è stata caratterizzata da una crescita sia a valore che a volume. Attiva nell’ambito della distribuzione e della vendita di prodotti dolciari e affini sul mercato italiano, nonché della gestione delle attività di marketing, ricerche di mercato e assistenza clienti, la società ha realizzato un utile d’esercizio di 35 milioni di euro, in crescita di 2,7 milioni.
 
FERRERO INDUSTRIALE ITALIA SRL
In materia di investimenti produttivi, l’azienda ha confermato il proprio impegno nel contesto italiano investendo nell’esercizio tramite Ferrero Industriale Italia Srl 213 milioni di euro in beni materiali. Osservando gli ultimi 10 anni di attività nel solo perimetro nazionale, gli investimenti realizzati dal Gruppo Ferrero sul territorio si attestano a 1,2 miliardi di euro in Italia.
Ferrero Industriale Italia Srl, attiva attraverso i 4 stabilimenti italiani di Alba, Pozzuolo Martesana, Balvano e Sant’Angelo dei Lombardi, nella lavorazione e trasformazione di materie prime in prodotti finiti nonché nella gestione dei rapporti con i terzisti e dei controlli inerenti la qualità al 31 agosto 2019 ha realizzato un fatturato pari a 622,4 milioni di euro (+ 6,9% rispetto a quanto registrato al 31 Agosto 2018) e un utile dell’esercizio di 43,7 milioni di euro, in crescita di 2 milioni.
 
FERRERO MANAGEMENT SERVICES ITALIA SRL
Attiva nell’ambito dei servizi di natura amministrativa, di finanza e controllo, legali e di gestione del personale, al 31 agosto 2019 Ferrero Management Services Italia Srl ha realizzato un fatturato pari a 65,4 milioni di euro (+3,8% rispetto al 31 Agosto’18) e un utile dell’esercizio di 1,6 milioni, a fronte di una perdita di 5,2 milioni di euro al 31 agosto 2018.
 
FERRERO TECHNICAL SERVICES SRL
Ferrero Technical Services Srl, attiva nell’ambito dello svolgimento di attività di natura tecnica e informatica, nella fornitura di servizi di ingegneria, di sviluppo packaging, di organizzazione e coordinamento dei processi documentali e di sviluppo dei sistemi di produzione, al 31 agosto 2019 ha realizzato un fatturato pari a 294,6 milioni di euro (+0,9% rispetto a quanto registrato al 31 agosto 2018) e un utile dell’esercizio di 18,9 milioni di euro, in decrescita di 0,5 milioni di euro.
 
FERRERO Spa, holding delle attività italiane, ha generato un utile d’esercizio di 222,2 milioni di euro, in crescita di 18,3 milioni.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium