/ Attualità

Attualità | 14 dicembre 2019, 08:02

Pianura cuneese a convegno per trovare il giusto percorso di valorizzazione e crescita turistica (VIDEO)

L'evento si è tenuto ieri, venerdì 13 dicembre, presso l'ATL del Cuneese con il sostegno di Confcommercio Provincia di Cuneo. Presente anche l'assessore regionale al Turismo Vittoria Poggio

Pianura cuneese a convegno per trovare il giusto percorso di valorizzazione e crescita turistica (VIDEO)


 
La pianura: terra di destinazione turistica sostenibile. È il titolo della conferenza che si è svolta ieri, venerdì 13 dicembre, presso la Sala "Vercellotti" dell'ATL del Cuneese.
L'incontro, proposto da ATL del Cuneese e Confcommercio Provincia di Cuneo, ha focalizzato l'attenzione sul territorio di pianura della provincia di Cuneo, crocevia stretto tra importanti poli attrattivi quali le Langhe, le montagne e Torino, bisognoso oggi di una propria identità comune ed attrattiva, nonché di una progettualità allargata che possa trasformarlo in una destinazione turistica appetibile.

Guarda il video:

Ad aprire i lavori il presidente provinciale di Confcommercio Cuneo Luca Chiapella: “Le due Atl devono fare sistema integrando la pianura”.

“La pianura è parte integrande tra le montagne del Cuneese e le colline delle Langhe – ha dichiarato il presidente ATL del Cuneese Mauro Bernardi -. Ci sono tesori da sfruttare sia dal punto di vista turistico che dell'outdoor e io credo che si possa sinergicamente sviluppare una strategia per potenziare queste terre”.

Presente al convegno anche l'assessore regionale al Turismo Vittoria Poggio: "Io credo nel lavoro di sistema. Nella mia legislatura voglio proprio mettere a sistema ed agire su eccellenze del Piemonte, sia culturali che enogastronomiche. Importante essere qui oggi anche per ascoltare. Tutto ciò che è virtuoso deve essere messo a sistema. Credo poi nei progetti interregionali".

Ad accompagnarla anche i consiglieri regionali Paolo Bongioanni e Matteo Gagliasso. Nel pubblico molti sindaci di pianura e anche il parlamentare Flavio Gastaldi.

“Guardando da fuori la pianura sembra di vedere terre svantaggiate schiacciate da Langhe e montagne, ma c'è il castello di Racconigi e la possibilità di creare percorsi per famiglie e un'idea di outdoor meno estremo, più a portata di famiglia e più fruibile tutto l'anno”, ha dichiarato Bongioanni.

Luigi Barbero, presidente ATL Langhe Roero e Monferrato ha portato l'esempio del suo territorio: "Da zona povera a metà turistica riconosciuta a livello internazionale grazie alla fortuna dell'azienda Ferrero, alla valorizzazione del tartufo e poi anche allo scandalo del vino degli anni '90 che ha fatto cambiare passo e dato impulso nuovo, puntando su qualità invece che sulla quantità. In comune con l'Atl del Cuneese abbiamo la pianura. Abbiamo già dato avvio a progetti condivisi. Da anni è attivo il progetto WOW che oggi è associazione. Occorre puntare su turismo all'aria aperta, outdoor e sentieristica. Oggi non c'è piu il turista generalista, oggi i turisti vogliono vivere esperienze ed emozioni. E le vacanze sono sempre più brevi. Sostenibilità è la parola chiave del futuro".

Carla Bonino, assessore provinciale e anche sindaco di Vezza d'Alba: "Ho un bel progetto sulla cartellonistica perché i turisti arrivano da noi e non sanno dove andare ma occorre trovare i fondi. Dipende molto da noi sindaci valorizzare quello che abbiamo. In pianura si possono valorizzare le cascine".

Sergio Soave
, presidente Fondazione CRS: "Siamo pronti a sostenere questa scommessa".

A Ferruccio Dardanello, presidente della Camera di Commercio di Cuneo, è toccato chiudere l'incontro: "Oggi dobbiamo partire dalla consapevolezza di avere un territorio che è un petrolio inesauribile. Noi dobbiamo spogliarci un po' di campanilismo e andare a investire anche sulla pianura”.

cristina mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium