/ Attualità

Attualità | 13 gennaio 2020, 20:24

Marco Pantani: oggi il "Pirata" avrebbe compiuto 50 anni (VIDEO)

Tre giovani monregalesi, Maddalena Barale, Roberto Rossetti ed Ettore Poggi, raccontano in un filmato per il blog "Coffee and History" la storia di uno dei più grandi campioni di sempre del ciclismo

Marco Pantani

Marco Pantani

Un mito divenuto leggenda, un campione senza tempo. Marco Pantani è stato uno dei simboli più belli dello sport italiano. Un fuoriclasse del pedale, spesso in grado di indirizzare la gara a suo favore anche quando la situazione pareva volgere al peggio.

Ha battagliato contro i più grandi, il "Pirata". Dal tedesco Jan Ullrich allo statunitense Lance Armstrong, con il celebre duello in ascesa sui tornanti del Mont Ventoux. Ha conquistato Giro d'Italia e Tour de France nello stesso anno (1998), un'impresa riuscita a pochi eletti dell'Olimpo ciclistico.

Poi, quelle ombre repentine, la clamorosa esclusione dal Giro d'Italia del 1999 (sul quale Pantani stava per mettere le mani) a Madonna di Campiglio, per una concentrazione di globuli rossi nel sangue leggermente superiore rispetto al limite massimo consentito. 

Da quel momento, il "Pirata" cadde in un vortice di pensieri negativi che lo trascinò sempre più a fondo e dal quale non riuscì più a riemergere. Se ne andò nel giorno di San Valentino di sedici anni fa, per intossicazione acuta da cocaina e psicofarmaci antidepressivi. Il suo corpo privo di vita fu rinvenuto in una stanza del residence "Le Rose" di Rimini.

A raccontare la sua carriera sportiva e il suo profilo umano in un video per il blog "Coffee and History" sono tre giovani monregalesi: Maddalena Barale, Roberto Rossetti ed Ettore Poggi.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium