/ Cronaca

Cronaca | 13 gennaio 2020, 13:25

Corneliano, il Comune mette in guardia: c'è una pantera a spasso nelle campagne di località Bastia

L’insolito e pauroso avvistamento intorno alle 12 di oggi, lunedì 13 gennaio, da parte di un giardiniere al lavoro presso una villa nella frequentata zona collinare compresa tra via Alimonte e il Bricco di Piobesi

Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

L’informazione arriva nientemeno che dal Comune di Corneliano, il cui sindaco Alessandra Balbo, ispirandosi a un condivisibile principio di prudenza, ha ritenuto di avvisare i mezzi di informazione dell’insolito avvistamento verificatosi intorno alle 12 di oggi, lunedì 13 gennaio, in località Bastia, la zona collinare compresa tra via Lemonte e la frazione Bricco di Piobesi d’Alba: un’area sulla quale insiste un sentiero segnalato e frequentato quotidianamente da numerosi escursionisti a piedi e in bicicletta.

"Intorno alle 12 un giardiniere di una ditta di Cherasco, al lavoro presso una villa della zona, si è imbattuto in quello che sulle prime ha ritenuto poter essere un grosso cane. Guardandolo meglio, viste le dimensioni davvero ragguardevoli e caratteristiche dell’animale del tutto particolari, si è è convinto di essere trovarsi di fronte a una pantera. Al che, con la comprensibile paura derivante da un simile incontro è riuscito a chiudersi all’interno del cortile nel quale stava lavorando e ha avvisato il Comune".

Ritenuta la testimonianza attendibile, il primo cittadino ha avvisato la locale Stazione Carabinieri, che peraltro era già informata dell’avvistamento e che si era già attivata allertando i colleghi dei Carabinieri Forestali, in arrivo sul posto.

"Ovviamente mi auguro che non sia vero
– prosegue il primo cittadino –, che davvero si trattasse di un grosso cane, ma conosco il signore, e parliamo di una persona seria e attendibile. In ogni caso ho ritenuto di avvisare chi di dovere, anche perché quella è una zona davvero molto frequentata".

"Speriamo che la pantera non si trovi
– conclude il sindaco Balbo -, che questa notizia si riveli una fake news e che domani ci si faccia tutti insieme una risata sopra, ma mi sembrava opportuno mettere in guardia sul rischio di un incontro che immagino per nulla piacevole".

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium