/ Attualità

Attualità | 14 gennaio 2020, 14:30

Moretta, alcuni residenti segnalano: “Eccesso di velocità e sorpassi azzardati sulla provinciale 663”

In una lettera alla redazione i cittadini fanno emergere il tratto di strada pericoloso. Dall’Amministrazione assicurano che saranno presi provvedimenti

Moretta, alcuni residenti segnalano: “Eccesso di velocità e sorpassi azzardati sulla provinciale 663”

Alcuni abitanti di Moretta hanno scritto alla redazione per segnalare la pericolosità sul tratto della strada provinciale 663, all’altezza all’incirca del km 19, tra via Roma e via Piattera in direzione Faule. 

“La problematica è l’eccessiva velocità e il sorpasso azzardato che avviene in qualsiasi ora del giorno e della notte, da parte degli automobilisti, sia da parte degli autotrasportatori in entrambi i sensi di marcia, cioè sia in direzione Faule, sia in direzione centro di Moretta” si legge nella lettera.

A detta degli scriventi questo problema non si verifica solamente nel tratto in cui è attivo l’autovelox tra via Pietro Craveri e via Monte Bracco, “a nostro malincuore solamente una decina di volte l’anno e per circa mezza giornata”. 

“Il rischio - spiegano - è la sicurezza sia degli automobilisti che dalle vie laterali si immettono sulla SP 663 oppure gli automobilisti che devono svoltare per accedere nelle vie laterali (via Monte Bracco, via Alba, via Pietro Craveri, via della Mola, via Casalgrasso, via Piattera) e nelle abitazioni che si affacciano direttamente sulla SP663”.

Sottolineano inoltre la pericolosità per chi attraversa quel tratto di strada dove sono presenti diverse strisce e una fermata del pullman, nonché il rischio per le abitazioni: “Oltre alla sicurezza c’è anche il rischio di danneggiamento delle abitazioni adiacenti alla SP663 causato dalle vibrazioni/tremolii (ad esempio crepe, scorrimento dei coppi/tegole) in particolar modo caudato dai Tir che sfrecciano a una velocità superiore ai 50km/h”. 

“Infine - concludono della lettera  - l’inquinamento acustico. Se si cammina sul marciapiede non si riesce a parlare al telefono o fare una conversazione, oppure se si è nei giardini o sui balconi a volte non è possibile effettuare conversazioni, tutto questo causato dall’eccessiva velocità che crea rumori superiori ai 70 decibel”. 

Con questa segnalazioni i cittadini sperano in un rispetto del codice della strada da parte di tutti e nel caso all’installazione di un velox fisso o all’installazione di dissuasori tipo garitte o telecamere, insieme a una segnaletica stradale più accentuata che ricorda di rispettare il limite di velocità e il divieto di sorpasso. 

Informati della segnalazione, gli amministratori comunali assicurano che prenderanno provvedimenti a riguardo, magari con dossi artificiali o velox a manetta, tuttavia nulla di definitivo al momento. 

c.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium