/ Cronaca

Cronaca | 16 gennaio 2020, 17:11

Il commossso addio a Gigi Ferraro, ex direttore de “La Pagina” di Saluzzo

Aveva 77 anni. E’ ricordato per la sua capacità di critica pungente come giornalista e politico locale. Il funerale con rito civile alla ex Caserma Musso sabato 18 gennaio

Gigi Ferraro

Gigi Ferraro

Profonda commozione suscita - a Saluzzo - la morte di Gigi Ferraro, conosciuto in città per la lunga e impegnata attività giornalista, come politico e uomo di riferimento culturale.

Aveva 77 anni, ed è deceduto oggi alla residenza Tapparelli, dove era ospite da tre anni. Nativo di San Damiano Macra, in val Maira, ha vissuto a Saluzzo e lavorato come impiegato nella ex filiale “San Paolo” . 

Era stato uno dei redattori di punta del settimanale “La Pagina”, testata  di "controtendenza" che ha segnato, con lo stile vivace e la critica pungente, un cambiamento nell’informazione cittadina, negli anni dalla nascita (il 3 gennaio del 1979) al 2002 e che Ferraro ha diretto fino alla chiusura.

Era stato inoltre direttore del mensile "La Strada" e aveva fatto parte, nei primi anni, della redazione del settimanale "Saluzzo Oggi".

La politica era la sua passione che seguiva con grande capacità di osservazione e di analisi. A Saluzzo è stato impegnato per più mandati nelle fila dell’opposizione di centrosinistra in Consiglio comunale.

Il suo interesse per le vicende politiche e la storia hanno dato alle stampe quattro libri: “Quando Saluzzo sognava il petrolio”,  che raccoglieva le notizie gustose de La Pagina; "Anni ‘60", "Posti diversi" e "Tracce di cammino".

Fu tra i fondatori e primo presidente dell’associazione culturale "Giorgio Biandrata" (sciolta di recente) nata per promuove la cultura, l'arte, la solidarietà, il libero confronto di opinioni e la conservazione della Memoria.

Aveva un cuore “granata”, tifoso del Torino, come lo ricorda l’ex assessore alla cultura Roberto Pignatta, sulla sua pagina facebbok.  "E' sempre difficile trovare le parole per salutare chi se ne va per sempre. Resta ricordo delle riunioni a casa tua e di Marcella, redazione de "La pagina" e luogo di pensiero e di allegria. Resta il ricordo delle discussioni di politica, dei commenti sul nostro tormentato Toro, delle tue battute. Resta soprattutto il ricordo della tua simpatia e della tua umanità".

Lascia la moglie Marcella Risso, insegnante di Matematica in pensione e già assessore comunale, i figli Carlo e Anna e il fratello Franco.

Per l’ultimo saluto a Gigi Ferraro è stato organizzato il funerale con rito civile, sabato 18 gennaio alle 10, nell’ex caserma "Musso".

vilma brignone

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium