/ Eventi

Eventi | 22 gennaio 2020, 12:50

A Piasco torna la rassegna teatrale: il ricavato come contributo al 50esimo di posa della Madonnina ai “Laghi Blu”

Cinque, come di consueto, gli spettacoli inseriti in cartellone, previsti per cinque sabati consecutivi, dal 25 gennaio al 22 febbraio

I "Laghi Blu", in alta Valle Varaita

I "Laghi Blu", in alta Valle Varaita

Prende il via sabato 25 gennaio la 26esima Rassegna di teatro piemontese a Piasco, nella sala polivalente intitolata al dottor Serra.

Cinque, come di consueto, gli spettacoli inseriti in cartellone, previsti per cinque sabati consecutivi, dal 25 gennaio al 22 febbraio.

Sul palco le compagnie (in ordine di apparizione) “Crica del borgat” di Mondovì, “Banda brusca” di Benevagienna, “J’amis del borgh” di Moncalieri, “La calzamaglia” di San Pietro del Gallo e “Ij Farfoj” di Rivoli.

La prevendita dei biglietti è ormai attiva da sabato 11 gennaio scorso: è sufficiente rivolgersi alla “Biblioteca Civica di Piasco” dalle ore 15 alle 17.30. I costi: abbonamento a cinque spettacoli 30 euro, biglietto singolo spettacolo 7 euro. Per i tesserati al Micheli Sport Club il costo dell’abbonamento a cinque spettacoli è di 25 euro. Per i bambini di età inferiore a 8 anni l’ingresso è gratuito.

Come di consueto – spiegano gli organizzatori – l’utile della Rassegna verrà devoluto per attività che si svolgono nella comunità piaschese. I proventi quest’anno serviranno per celebrare il 50esimo anniversario della posa della madonnina ai ‘Laghi Blu’, in alta Valle Varaita, effettuata, nel lontano 1970, da un gruppo di giovani piaschesi. Così come allora, la ricorrenza cade il 2 agosto”.

L’evento sarà curato dalla “Compagnia Quat Pass”, che fa parte della “Polisportiva piaschese”. Tra gli altri dettagli, si apprende che è previsto il servizio di trasporto in elicottero, per chi vuole essere presente a… tutti i costi. Elementi più dettagliati della giornata del 2 agosto verranno comunicati nei prossimi mesi.

Per eventuali informazioni sulla Rassegna, è possibile contattare Paolo Mattio, al numero 0175.797842, dopo le ore 19.

Ni.Ber.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium