/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 22 gennaio 2020, 13:18

In frazione Bombonina, a Cuneo, la scuola Primaria si ispirerà alla Montessori: "Mettiamo al centro il bambino" (VIDEO)

Un piccolo plesso alle porte di Cuneo che, da settembre 2020, si baserà su una delle pedagogie più famose del mondo. Un progetto, dopo quello di "senza zaino", partito in tante scuole della provincia, supportato e sostenuto dal Comune. L'invito è ad andare a visitare la scuola in vista delle iscrizioni, che scadranno a fine gennaio

Da sinistra, la maestra Risso, l'assessore del Comune di Cuneo Luca Serale, la dirigente Anigello e la maestra Anna Isoardi

Da sinistra, la maestra Risso, l'assessore del Comune di Cuneo Luca Serale, la dirigente Anigello e la maestra Anna Isoardi

La scuola è sempre più al centro di dibattiti, confronti e sperimentazioni. Si guarda al Nord Europa come al miglior modello al mondo, si pensa a come renderla più moderna e tecnologica da un lato o più vicina e rispondente ai tempi dei bambini e ai loro ritmi e bisogni dall'altro.

Anche la scuola pubblica, più refrattaria ai cambiamenti, negli ultimi anni si è aperta al cambiamento. Basti pensare alle "scuole nel bosco" oppure al modello "senza zaino", che ha coinvolto molte scuole primarie della provincia di Cuneo.

Dal prossimo settembre, a Cuneo, ci sarà una possibilità in più: a Bombonina, piccolo plesso dell'Oltregesso, afferente all'Istituto comprensivo di Borgo San Giuseppe, il percorso scolastico sarà ispirato alla pedagogia montessoriana. Un unicum per il capoluogo e probabilmente per tutta la provincia. 

Le maestre Laura Maria Risso e Anna Isoardi stanno terminando il percorso di formazione e sono pronte a partire, supportate dalla dirigente Bianca Maria Anigello, da sempre a favore di contaminazioni e sperimentazioni.

Grande sostegno anche da parte del Comune. L'assessore ai Quartieri e alle Frazioni Luca Serale, ex allievo della primaria di Bombonina, ci tiene ad evidenziare come l'amministrazione, da sempre, investa sulle frazioni proprio a partire dalle scuole. "Da parte nostra c'è sempre stata la massima collaborazione. Crediamo in questo nuovo progetto, che speriamo possa attrarre alunni anche da altre zone della città, e lo abbiamo sostenuto in modo concreto, con l'acquisto degli arredi scolastici".

Il metodo educativo sviluppato da Maria Montessori, vissuta fino alla metà del '900, è adottato in decine di migliaia di scuole in tutto il mondo. Pur datato, è ancora considerato uno dei più moderni. Perché mette al centro il bambino.

"Se v’è per l’umanità una speranza di salvezza e di aiuto, questo aiuto non potrà venire che dal bambino, perché in lui si costruisce l’uomo": Si può riassumere con queste parole il pensiero di questa grande pedagogista.

La scuola di Bombonina è immersa in un contesto naturale, le classi sono molto piccole e consentono alle insegnanti di seguire i bambini in modo individualizzato, valorizzandoli e dando loro spazio per esprimersi e realizzarsi.

Queste le parole della maestra Maria Laura Risso, che invita le famiglie ad andare a visitare la scuola e a tenere conto di questa nuova opportunità in vista delle iscrizioni alla Primaria, che scadranno a fine gennaio 2020.

 

 

 

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium