/ Attualità

Attualità | 25 gennaio 2020, 16:40

Verso il 75° anniversario della Liberazione: Collegno celebra Nuto Revelli

Lo scrittore, ufficiale e partigiano cuneese al centro del convegno che, nelle parole del sindaco Francesco Casciano, è "un contributo importante per fare memoria e comprendere il percorso tragico dell'Italia fascista e il riscatto della resistenza"

Verso il 75° anniversario della Liberazione: Collegno celebra Nuto Revelli

Grande partecipazione a Collegno per "Nuto Revelli nel Novecento", la "mattinata revelliana" dedicata allo scrittore, ufficiale e partigiano italiano, che è anche il primo grande appuntamento per il 75esimo anniversario della Liberazione, in una sala pienissima all'Ecomuseo del Villaggio Leumann per l'iniziativa organizzata dalla Città e da ANPI, ANA, Fondazione Revelli, Comitato Resistenza Colle del Lys, Amici della Scuola Leumann. Il ritratto di Nuto Revelli è stato raccontato attraverso le letture, moderate dal prof. Claudio Vercelli, di Marco Brunazzi e Piero Leonardi, accompagnati dai coinvolgenti contributi teatrali e musicali dell'Alfatre GruppoTeatro che hanno ripercorso, sulle pagine scritte da Nuto, gli anni della Guerra e l'inizio della Resistenza. Presente alla giornata anche la Presidente della Fondazione Nuto Revelli, Beatrice Verri.

"Il Convegno su Revelli è un contributo importante per fare memoria e comprendere il percorso tragico dell'Italia fascista e il riscatto della resistenza", ha commentato il Sindaco di Collegno Francesco Casciano. "Un appuntamento con cui contribuiamo con ricordo, cultura, critica e scelte odierne al 75esimo anniversario della Liberazione che a Collegno, medaglia d'argento al Merito Civile, è sempre un cammino di testimonianza, di approfondimento e di impegno. Coltiviamo il pensiero democratico attraverso la storia di un uomo che è stato un grande partigiano, alpino e scrittore; Nuto Revelli ci insegna senza retorica e con il racconto dei vinti la riscossa civile, politica e la libertà".

Comunicato stampa

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium