/ Ambiente e Natura

Ambiente e Natura | 27 gennaio 2020, 14:00

Bonificata l’area inquinata da una discarica abusiva a Staffarda di Revello

A dicembre il servizio di Vigilanza aveva identificato un uomo di Venasca, responsabile dell’abbandono dei rifiuti solidi urbani nel sito di interesse comunitario. Il sindaco aveva imposto la bonifica entro 60 giorni, mentre il Parco del Monviso aveva elevato una sanzione di 600 euro

Nelle immagini, l'area prima e dopo l'intervento di bonifica

Nelle immagini, l'area prima e dopo l'intervento di bonifica

A dicembre il servizio di Vigilanza del Parco del Monviso aveva identificato un uomo di Venasca, ritenuto responsabile di aver abbandonato un’ingente quantità di rifiuti all’interno della Tenuta regionale di Staffarda (a Revello), Sito di interesse comunitario.

L’uomo, che col tempo aveva creato una vera e propria discarica abusiva, era stato multato con una sanzione da 600 euro. Il sindaco del Comune di Revello, gli aveva inoltre imposto di bonificare (ovviamente e totalmente a sue spese) l’intera area inquinata, con una superficie superiore ai 100 metri quadrati, entro il termine di 60 giorni.

A distanza di un mese, il Parco del Monviso ha dato notizia (attraverso i suoi canali social) dell’avvenuta bonifica del sito di Staffarda. Le immagini dimostrano l’area prima e dopo l’intervento di pulizia svolto dal privato. I rifiuti solidi urbani abbandonati a Staffarda sono stati smaltiti, come imposto dal Parco, in una discarica autorizzata.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium