/ Attualità

Attualità | 03 febbraio 2020, 16:00

Mondovì, Gruppo Giovani dei donatori di sangue della FIDAS Monregalese in prima linea nella lotta contro il cancro

Venerdì 7 febbraio al Caffè Sociale un evento di sensibilizzazione alla lotta contro il cancro organizzato dai giovani Fidas insieme al Leo Club Mondovì Monregalese

Mondovì, Gruppo Giovani dei donatori di sangue della FIDAS Monregalese in prima linea nella lotta contro il cancro

Venerdì 7 febbraio, alle 18 presso il Caffè Sociale della Stazione di Mondovì, il gruppo Giovani dei donatori di sangue della Fidas Monregalese, in collaborazione con il Leo Club Mondovì Monregalese, organizza un evento di sensibilizzazione alla lotta contro il cancro con una conferenza tenuta dal Dott. Simone Benedetto che affronterà i temi della diagnosi e della prevenzione.

L’evento si svolgerà nella settimana dedicata alla lotta contro il cancro a livello mondiale e si inserisce all’interno del progetto nazionale “Giovani FIDAS Promotori di salute”, iniziativa nata per promuovere la salute fra i giovani e aumentare così la platea di possibili donatori di sangue.

“Promuovere la salute fra i giovani - spiega Elia Vazquez, Coordinatore Nazionale Giovani FIDAS e consigliere della FIDAS Monregalese - è un obiettivo che ci siamo posti come donatori. È necessario infatti che lo stato di salute del donatore sia ottimale per poter garantire l’idoneità: evitando il diffondersi di malattie non solo verrà migliorata la salute della popolazione ma aumenterà il numero di soggetti idonei a prestare questo servizio garantendo in futuro un bacino sempre maggiore di donatori di sangue”.

La malattia tumorale si può infatti sviluppare sia per fattori di rischio modificabili sia per fattori non modificabili; tra i primi ci sono consumo di droghe e alcol, obesità, fumo, dieta e sedentarietà, infezioni, esposizione a sostanze cancerogene o radioattive; tra i secondi, l’età del paziente, fattori genetici, o deficit del sistema immunitario. “Almeno un terzo di tutte le patologie tumorali può essere prevenuta riducendo i fattori di rischio - conclude Elia Vazquez - per questo è fondamentale continuare a sensibilizzare sul tema e promuovere stili di vita salutari”.

Al termine della conferenza sarà possibile partecipare ad un aperitivo gratuito offerto dai donatori di sangue dell’Avas-FIDAS Monregalese presso il Caffè Sociale di Mondoqui (per aperitivo prenotazione obbligatoria, WA a: 388-1806815).

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium