/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 03 febbraio 2020, 20:18

La Croce Rossa di Barge cerca nuovi volontari: il 20 febbraio la presentazione del corso

I servizi da fare sono molto e servono persone di ogni età

La Croce Rossa di Barge cerca nuovi volontari: il 20 febbraio la presentazione del corso

La croce rossa di Barge è alla ricerca di nuovi aspiranti volontari. Il nuovo corso, che sarà gratuito e che sarà organizzato dalla Cri Barge in collaborazione con le sedi di Racconigi e Paesana, verrà presentato alla popolazione giovedì 20 febbraio alle ore 20,30, nella splendida cornice dell'Alter Hotel, in viale stazione a Barge. Al termine della serata, il cui ingresso sarà libero, chi lo desiderasse potrà procedere con l'iscrizione. Per chi volesse già iscriversi, invece, la cri invita a presentarsi in sede, in via ospedale 1, previo appuntamento (tel allo 0175346262).

Il corso si comporrà di tre parti: con il primo step si può ottenere l’idoneità per svolgere attività di centralino; il secondo step, invece, abilita i futuri volontari al trasporto degli infermi da casa/istituto all’ospedale o viceversa per visite, dialisi, dimissioni, ricoveri programmati; infine, la terza parte del corso, il cosiddetto “allegato A”, conferisce  la qualifica di barelliere per i servizi di emergenza. L’attestato di abilitazione “allegato A”, inoltre, può essere inserito nel proprio curriculum vitae, come quello abilitante all’uso del defibrillatore. Al termine di ciascuno di questi tre step si può scegliere se proseguire o se sospendere momentaneamente il proprio percorso formativo.

Al termine della formazione, tutti i volontari neo-formati vengono affiancati per un periodo prestabilito da volontari più esperti. I volontari godono altresì di apposita copertura assicurativa per tutta la durata del turno. 

L’obiettivo dei vds di Barge è di trovare tanti nuovi volontari, magari di tante fasce di età diverse. I servizi da fare sono molti: al mattino, soprattutto, ci sono molti trasporti da effettuare per utenti che necessitano di visite e cure ospedaliere; il servizio di emergenza richiede la presenza di almeno due vds per ogni turno, 24 ore su 24, 7 giorni su 7; il centralinista garantisce una miglior gestione delle chiamate in entrata; a ciò vanno poi ad aggiungersi altri innumerevoli servizi che la cri offre alla popolazione, come la formazione (ad esempio i corsi bls-d per laici oppure nelle scuole), l’assistenza a gare sportive o ad eventi locali, o ancora l’animazione del gruppo giovani con i trucca bimbi e l’attività, quando richiesto, dei gruppi speciali come gli Opem o gli Smts, attivi in caso di ricerca disperso, alluvioni.

“Non è sempre facile garantire questi servizi. I nostri volontari si danno un gran da fare, ma si sa, soprattutto in orario diurno, siamo pressoché tutti impegnati con il lavoro o con lo studio. Ecco perché ricerchiamo con eguale enfasi volontari giovani, adulti e pensionati. Non tutti devono per forza fare servizio in emergenza, se non dovessero sentirsela: c’è un po’ di tutto da fare.” ci dicono alcuni volontari in servizio.

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium