/ Politica

Politica | 07 febbraio 2020, 13:14

Referendum, domenica 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari

A meno di due mesi, si registra totale indifferenza nei confronti della consultazione. La legge, già approvata, ha eliminato 345 seggi tra Camera e Senato. Nel Cuneese solo il senatore forzista Marco Perosino aveva firmato per sottoporre la decisione al giudizio popolare

Referendum, domenica 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari

Mancano meno di due mesi alla data del referendum per confermare la legge sul taglio dei parlamentari, ma la questione non sembra interessare ad alcuno a Roma come a Cuneo.

Si voterà domenica 29 marzo. Questo il quesito che i cittadini elettori si troveranno sulla scheda: “Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche degli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari” approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – Serie generale – n. 240 del 12 ottobre 2019?

Gli elettori dovranno semplicemente barrare il SI o il NO. Si tratta di un referendum confermativo, previsto dall’articolo 138 della Costituzione, per il quale non è previsto il raggiungimento di alcun quorum. Quindi se i SI superano i NO il taglio dei parlamentari verrà confermato.

La consultazione popolare dovrà dunque confermare oppure no la riforma fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle, ma fatta propria – in sede di votazione parlamentare – da quasi tutti i partiti.

La legge, ormai approvata, ha eliminato 345 seggi in Parlamento, che adesso risulta composto da 200 senatori e 400 deputati.

Se i cittadini italiani dovessero esprimere un voto contrario si tornerà alla situazione precedente, ovvero 945 parlamentari totali, 630 deputati e 315 senatori. Tra i parlamentari della provincia di Cuneo, l’unico ad aver sottoscritto la richiesta di referendum è stato il senatore di Forza Italia Marco Perosino, sindaco di Priocca d’Alba.

GpT

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium