/ Politica

Politica | 10 febbraio 2020, 09:03

Elezioni: Carrù scalda i motori. Scende in campo Francesco Rocca, ex sindaco di Bastia

Definita la lista elettorale in alternativa all’Amministrazione Ieriti. Non avrà colore politico. Il candidato: ""da ben otto anni non sono iscritto in nessun partito"

Francesco Riocca

Francesco Riocca

E’ stata definita la lista elettorale in alternativa all’Amministrazione Ieriti. Capolista sarà  Francesco Rocca, carrucese , che fu sindaco vigoroso a Bastia Mondovì, durante il periodo terribile dell’alluvione del 1994, successivamente Assessore in Provincia. Fu pure candidato al Senato, quando il sistema elettorale in concreto bloccava la elezione ai fortunati scelti dalla dirigenza nazionale dei cvari partiti.

A Carrù Rocca risiede fin dal lontano 1980 e precisa di essere stato

invitato, una ventina di giorni addietro, “ad un incontro serale, presenti anche alcuni giovani bravi, capaci, motivati ed entusiasti che hanno riposto in me le loro speranze . Dopo un primo rifiuto, ho promesso che ci avrei pensato prendendomi, visti anche i miei attuali impegni, una quindicina di giorni per la risposta. Non è stata una scelta facile ma, alla fine, ho preso la decisione di non deluderli e ho quindi accettato, con il proposito di creare una lista in grado di rappresentare dignitosamente la realtà territoriale, le varie categorie sociali, le associazioni, sia quelle imprenditoriali che di volontariato. A testimonianza che, queste, non sono parole al vento, su dodici consiglieri ho voluto lasciare spazio a una quota significativa di candidati espressi dal territorio (chissà se questo sia mai successo prima!). Alcuni sono già stati designati, per altri siamo ancora in attesa ma, c'è fiducia...poiché l’iniziativa è stata gradita".

Precisando di non essere iscritto "da ben 8 anni in nessun partito", Rocca Assicura che “sta prendendo forma la lista civica, composta da persone che già hanno esperienza amministrativa, assieme a giovani bravi e motivati. Altri sono espressione delle più significative associazioni di categoria e di volontariato. La nostra vuole essere una lista propositiva, con al suo interno buona parte della realtà economica e sociale del paese. Massima apertura al dialogo e al confronto ma determinati, pur consapevoli delle attuali ristrettezze economiche, a portare a casa, se non tutti, buona parte degli obiettivi che andremo ad individuare all'interno del nostro programma".

 

Rocca, classe ’53, è una figura nota in paese, anche per la sua vicinanza al Gruppo Alpini di Carrù. Caporeparto ora in pensione, è stato consigliere provinciale dal ’95 al ’99 e, per l’appunto, sindaco a Bastia dal ’90 al ’99. In Provincia, con la Giunta Quaglia divenne poi assessore alla Protezione civile, al Volontariato e alle Politiche giovanili e, successivamente, consigliere di minoranza con Raffaele Costa e con l’Amministrazione Gancia prima delle dimissioni presentate nel 2011. All’interno della vita comunale carrucese aveva guidato la minoranza sotto l’Amministrazione Restagno, per poi essere nominato assessore dal sindaco Marabotto. In più, è stato ideatore dell'asta del Bue. «Da sempre ho condiviso il vincolo dei due mandati per i sindaci affermando che, a maggior ragione, sarebbe stato opportuno estenderlo anche in Regione e a Roma».


c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium