/ Cronaca

Cronaca | 11 febbraio 2020, 19:51

Raffiche di 130 km/h hanno scoperchiato numerosi tetti a Roaschia

Colpite le frazioni (tetto Bandito, San Bernardo, Tetto Barlot) e le case popolari in centro paese. Il sindaco Viale "Grazie al lavoro di squadra della macchina comunale siamo riusciti in breve tempo a mettere in sicurezza i luoghi colpiti - dichiara il sindaco Bruno Viale - dando la possibilità ai residenti di rientrare, già questo pomeriggio, nelle loro case"

Raffiche di 130 km/h hanno scoperchiato numerosi tetti a Roaschia

Fortissime raffiche di vento a 130 km/h si sono abbattute, nella notte appena trascorsa, sul territorio di Roaschia scoperchiando numerosi tetti in lamiera di abitazioni nelle frazioni di (tetto Bandito, San Bernardo, Tetto Barlot) e nel centro paese interessando le case popolari.

Immediato l'intervento sul posto da parte dell'amministrazione comunale per affrontare la situazione di emergenza.

Nella prima mattinata di oggi (martedì 11 febbraio) il sindaco, Bruno Viale, ha emesso le ordinanze per la chiusura delle strade di accesso alle frazioni e al paese, invitanto gli occupanti delle case popolari in via Circonvallazione a evacuare l'area interessata dal fenomeno  meteorologico, delimitando le zone pericolanti. Intanto l'Enel, la ditta incaricata dal Comune di Roaschia per la rimozione delle lamiere, gli elettricisti di Elettro C.D. e la Telecom, stavano già lavorando per il ripristino e la funzionalità dei servizi colpiti.
È seguita una ricognizione territoriale - da parte dell'assessore Viale e del presidente dell'Ass. Prot. Civile Ghibaudo per accertare i danni.

"Grazie al lavoro di squadra della macchina comunale siamo riusciti in breve tempo a mettere in sicurezza i luoghi colpiti - dichiara il sindaco Bruno Viale - dando la possibilità ai residenti di rientrare, già questo pomeriggio, nelle loro case".

Nonostante lo spavento, la situazione è tornata presto alla normalità. Il sindaco Viale invita tutti i proprietari delle case a verificare le condizioni dei tetti e segnalare possibili danni o situazioni a rischio.

Tiziana Fantino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium