/ Politica

Politica | 11 febbraio 2020, 08:16

Concorsi, Lega “Assunzioni su graduatoria approvata, no a spreco risorse pubbliche”

Riceviamo e pubblichiamo

Concorsi, Lega “Assunzioni su graduatoria approvata, no a spreco risorse pubbliche”

“Invece che assumere scorrendo una graduatoria vigente di un proprio concorso per dirigenti, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha preferito indire un nuovo concorso, senza alcuna valida motivazione. Così facendo, il Ministero non si preoccupa di ridurre gli oneri a carico dello Stato, ma anzi genera nuovi e maggiori costi, inutili, per svolgere una procedura di concorso che non serve, avendo già a disposizione una propria graduatoria valida ed utilizzabile.

Inoltre, facendo scorrere la graduatoria, non dovrebbe attendere neanche i tempi di espletamento del concorso, potendo così accelerare i tempi di ricambio generazionale della propria amministrazione e migliorarne più rapidamente la capacità operativa, attraverso l’assunzione immediata di nuove risorse dirigenziali, che potrebbero coprire fin da subito i posti vuoti oggi esistenti.

Inoltre, il Ministero si dimostrerebbe anche vicino alle legittime aspettative dei candidati collocatisi idonei nella graduatoria, che hanno già affrontato e superato un difficile concorso, seguendo peraltro con un approccio in linea con quanto dichiarato, sul tema, dalla Ministra della funzione pubblica. Per questo motivo abbiamo depositato un’interrogazione urgente al ministro Bellanova, a prima firma Giorgio Maria Bergesio, per sapere per quale motivo oggi il Ministero si ostini a non sfruttare un risultato già conseguito, come invece ha ragionevolmente fatto il precedente ministro dell’Agricoltura, il senatore Gian Marco Centinaio, invece di sprecare risorse pubbliche, attendere più tempo del necessario e disattendere un orientamento governativo, oltre che una consolidata giurisprudenza. Forse la ministra ignora le più banali regole di buona amministrazione o forse ha in mente che il concorso possa essere superato da altre persone, magari più gradite? A pensare male si fa peccato ma qualche volta ci si azzecca”.

Lo scrivono in una nota i senatori della Lega Giorgio Maria Bergesio, capogruppo nella commissione Agricoltura, Gian Marco Centinaio, già ministro dell'Agricoltura, Gianpaolo Vallardi, presidente della commissione Agricoltura e Rosellina Sbrana.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium