/ Cronaca

Cronaca | 12 febbraio 2020, 16:02

Condannato a un anno per il reato di falso l’ex sindaco di Roburent

Vallepiano è stato invece assolto dall’accusa di abuso d’ufficio per favoreggiamento negli appalti alla cooperativa di cui è socio

Il tribunale di Cuneo - foto di repertorio

Il tribunale di Cuneo - foto di repertorio

Un anno di reclusione – con la sospensione condizionale - per l’ex sindaco di Roburent Bruno Vallepiano, l’ex segretario comunale L.F. e il già vicesindaco E. G. per il reato di falso in concorso.

E’ la sentenza emessa dal tribunale di Cuneo che riguarda una delibera del 18 dicembre 2013 in cui si attestava, falsamente, che Vallepiano si era astenuto dalla decisione della Giunta che modificava il contratto degli impianti sciistici, con il pagamento di un affitto forfettario di 10 mila euro annui da parte dell’aggiudicataria RoburCoop, della quale l’ex sindaco è socio-lavoratore. Il tecnico comunale U.G. è stato condannato a 13 mesi per questa ed un’altra falsa determina.

Gli imputati sono stati invece assolti, come richiesto anche dal pm Alberto Braghin, dalle imputazioni di abuso d’ufficio per favoreggiamento con riguardo all’affidamento di alcuni appalti alla RoburCoop.

Assolta l’impiegata R. R. accusata di falsità materiale perché nel maggio 2015 aveva firmato al posto del sindaco un’ordinanza con il divieto per la popolazione di consumare l’acqua perché inquinata: agì “in stato di necessità”.

Monica Bruna

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium