/ Attualità

Attualità | 14 febbraio 2020, 15:15

Saluzzo, il complesso Medio Oriente attuale e quello che non c’è più

Affollato incontro con la giornalista Farian Sabahi. L’appuntamento è stato organizzato dalla Fidapa Saluzzo. Le sue fotografie, esposte lo scorso anno al Mao, hanno accompagnato in un viaggio emotivo in questi paesi prima dei conflitti

La presidente Fidapa Marisa Gullino e a destra la giornalista  italo-iraniana Farian Sabahi

La presidente Fidapa Marisa Gullino e a destra la giornalista italo-iraniana Farian Sabahi

 

Pubblico numeroso per l’incontro organizzato dalla Fidapa Saluzzo con la giornalista italo-iraniana Farian Sabahi, esperta di problematiche del Medio Oriente, che ha approfondito dal punto di vista politico-militare-economico il complesso  scenario di questi paesi, con il focus sul post assassinio del generale iraniano Soleimani. 

Una sessantina di scatti fotografici realizzati da lei con l'inseparabile "Nikon" in Libano, Siria, Iraq, Iran, Emirati Arabi, Azerbaigian, Uzbekistan e Yemen tra il febbraio 1998 e la primavera 2005, hanno portato i presenti in un viaggio geografico ed emotivo, immortalando un mondo poco prima e immediatamente dopo che alcuni di questi paesi fossero stravolti dalla tempesta di conflitti.

Le fotografie sono state esposte in una piccola mostra gioiello “Safar: viaggio in un Medio Oriente che non c'è più" al Mao  Museo d'Arte Orientale di Torino  dal 20 marzo al 30 giugno 2019. 

Sono paesaggi e aspetti più tradizionali del vivere quotidiano, monumenti, muri, delle case abbattuti dalla guerra, volti di  persone, sorrisi di bambini. Dall'Iraq dell'invasione statunitense, a Dubai in corsa verso il turismo del lusso, allo Yemen dalle case ricamate, ora emergenza umanitaria mondiale di cui poco si parla, all' Iran degli altopiani coloratissimi, dai resti romani di Palmira ai tramonti iracheni. E volti di donne: da quelli delle bambine, in paesi dove sono usanza i matrimoni precoci, alla solidarietà femminile che  il gruppo di donne dell’ Uzbekistan fieramente mostra all’obiettivo. Scatti che hanno  attraversato la situazione femminile nei vari paesi facendone un documento e argomento in  tema con le finalità del sodalizio Fidapa e della sezione di Saluzzo guidata da Marisa Russotti Gullino. 

Da Farian Sabahi, docente all'Università dell'Insubria e all'Università della Valle d'Aosta, firma del Manifesto e del Corriere della Sera, anche il ricordo  di quando da piccola, veniva a Saluzzo, alla Mostra dell’Antiquariato,  accompagnando il padre, antiquario di tappeti antichi.

 

vilma brignone

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium