/ Sanità

Sanità | 15 febbraio 2020, 11:00

Mondovì: doppia donazione all'ospedale "Regina Montis Regalis"

Il Lions Club Mondovì Monregalese ha regalato alla Cardiologia un'apparecchiatura in grado di misurare la funzionalità cardiaca in modo non invasivo. Privati donano un tiralatte alla Pediatria

Le donazioni all'ospedale di Mondovì consegnate stamani

Le donazioni all'ospedale di Mondovì consegnate stamani

Doppia donazione quest'oggi, sabato 15 febbraio, all'ospedale "Regina Montis Regalis" di Mondovì.

Il Lions Club Mondovì Monregalese, rappresentato dal presidente Angelo Bianchini, proprio in occasione della giornata dedicata alle "Cardiologie Aperte", ha infatti donato un'apparecchiatura alla Cardiologia dell'ospedale di Mondovì.

Presenti anche il presidente del Lions Club Carrù-Dogliani, Carla Blengio, e il governatore del distretto 108Ia3 Erminio Ribet e il consigliere provinciale Pietro Danna.

Si tratta, nello specifico, di uno strumento in grado di misurare la portata (la funzionalità cardiaca, in altre parole) in maniera totalmente non invasiva e, dunque, senza l'utilizzo di cateteri.

Alla cerimonia di consegna, svoltasi alla presenza del direttore generale dell'Asl CN1, Salvatore Brugaletta, e del direttivo locale dei Lions, era presente anche il sindaco monregalese, Paolo Adriano: "È bello sottolineare la vicinanza del territorio ai più bisognosi e al nostro nosocomio. Ringrazio altresì il dottor Brugaletta per avere costantemente la pazienza di ascoltarci e di dialogare con noi amministratori".

Il primario di Cardiologia, Mauro Feola, ha aggiunto: "Stiamo legando il cittadino all'ospedale con questi sforzi. Questa macchina ricevuta in dono determina quanto sangue gira nel nostro organismo al minuto. Ne sono interessati i pazienti della rianimazione e con scompenso cardiaco acuto o cronico".

Poco prima, la dottoressa Patrizia Fusco, direttore facente funzione della Pediatria, ha ringraziato pubblicamente "la signora Anna Maria Costa e sua figlia Patrizia dell'associazione 'La Terna' di Mondovì.

Da dieci anni sono molto sensibili al nostro reparto e ogni anno organizzano uno spettacolo, in memoria di Guido Piovano, il cui ricavato ci viene devoluto.

Questa volta ci hanno donato un tiralatte adatto a bambini con patologie respiratorie che non possono attaccarsi al seno materno, ma, grazie a questo strumento, possono ugualmente nutrirsene".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium