/ Attualità

Attualità | 19 febbraio 2020, 16:04

Bonus facciate: la minoranza di Ceva propone un ordine del giorno

"Si utilizzi tale misura per contribuire a migliorare il decoro urbano e rivitalizzare il mercato dell'edilizia"

Bonus facciate: la minoranza di Ceva propone un ordine del giorno

La minoranza consiliare di Ceva ha presentato un ordine del giorno relativo al "bonus facciate" e pronto a essere discusso in occasione della prossima seduta.

"Con la nuova Legge di Bilancio, e con il decreto fiscale 2020, viene introdotto il bonus facciate, misura di incentivazione economica per ridare un nuovo volto al nostro Paese - scrivono dall'opposizione -. Auspichiamo per Ceva uno sviluppo che vada anche verso un recupero estetico del nostro patrimonio costruito".

E ancora: "Tale misura è un importante strumento per contribuire a migliorare il decoro urbano e rivitalizzare il mercato dell'edilizia che coinvolge, direttamente e indirettamente, un consistente numero di operatori e di professionisti di Ceva. Riteniamo sia necessario incentivare il mantenimento e il miglioramento del decoro urbano, promuovere la cura della qualità architettonica e la funzionalità degli edifici, per implementare l'attrattività e la qualità della vita della nostra cittadina. Inoltre, è utile attivare un percorso virtuoso di incentivazione del settore edilizio, senza incrementare il consumo di suolo, in linea con il principio della sostenibilità, e, contestualmente, contribuire al miglioramento delle condizioni dell'abitare ed al contrasto dei processi di spopolamento in atto".

Per tutte queste motivazioni, la minoranza cebana, nell'ordine del giorno, domanda al sindaco e alla Giunta di "predisporre quanto necessario per esentare dal pagamento del canone di occupazione suolo gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B; verificare la possibilità di intervenire, tramite fondi comunali, per coprire il 10% rimanente, al netto della misura del Governo; valutare la possibilità attivare convenzioni, con banche locali, a sostegno della misura".

Alessandro Nidi

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium