/ Solidarietà

Solidarietà | 21 febbraio 2020, 19:24

Soroptimist: la serata con Adele Cavalleri è stata un successo

Particolare attenzione è stata data al processo di comunicazione di oggi che appare più veloce, più consumistico, meno sostanziale e rischia di dissolversi molto velocemente

Soroptimist: la serata con Adele Cavalleri è stata un successo

Giovedi 6 febbraio 2020 ci siamo ritrovate alle ore 20,00 presso il ristorante “ Peju” per incontrare una donna cuneese eccellente , Adele Cavalleri, che ci ha raccontato la sua carriera nel settore della comunicazione con particolare attenzione alle difficoltà e ai vantaggi avuti in quanto donna.

ADELE ha iniziato la sua attività lavorativa negli anni 60 occupandosi di arredamento. Dopo diverse esperienze presso TV locali in Lombardia negli anni 79/83 diventa produttore presso il gruppo Fininvest e curatrice della fascia serale “Speciale ore 11”. Dal 1984 al 1990 è produttore esecutivo dell’informazione del gruppo Fininvest Mediaset. Dal gennaio del 1990 (inizio dell’informazione in diretta) alla fine del 2006 è Capostruttura e Direttore programmi News del gruppo Mediaset. Nel 2004 le è stato assegnato il premio “Marisa Bellisario”, premio che la fondazione che porta lo stesso nome assegna a quelle donne che non si arrendono, che lottano per le loro idee e progetti, che rappresentano un’opportunità di sviluppo per il Paese e di crescita culturale per la società. E’ un dato di fatto che Adele abbia raggiunto una posizione apicale e il massimo riconoscimento dalle istituzioni. Le difficoltà sono state tante e sono state superate con molta voglia di lavorare con passione, e con un costante aggiornamento; infatti Adele suggerisce alle giovani donne di studiare molto anche quando hanno già un lavoro. Il mondo del lavoro dove soprattutto le posizioni di comando sono degli uomini è ostile alle donne ambiziose e l’unica arma per combattere i pregiudizi maschili è la preparazione altamente qualificata. La disparità di retribuzione esiste e bisogna combatterla con determinazione.
Particolare attenzione è stata data al processo di comunicazione di oggi che appare più veloce, più consumistico, meno sostanziale e rischia di dissolversi molto velocemente.
La dr.ssa Cavalleri ha dialogato con le sorelle del Club e con le numerose ospiti, sull’importanza della psicologia femminile, legata al processo di scelta delle notizie, di evidenziatura di particolari focus “femminili”, che sono in grado di conferire al lavoro un taglio qualitativamente diverso e di guidare il gruppo di lavoro sulla comunicazione verso contenuti mirati e sostanziali, anziché di mero scoop sensazionale.
Passione, competenza e psicologia femminile sono gli ingredienti del successo anche oggi.
La dr.ssa Cavalleri è stata molto apprezzata ed accolta con grande interesse e grande calore, conferendo alla conviviale un taglio professionale molto apprezzato.

cs

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium