/ Monregalese

Monregalese | 25 febbraio 2020, 18:52

Presentazione del libro di Adriano Favole “Vie di fuga” in Biblioteca “L. Einaudi” di Dogliani

L’autore ne parlerà con Alessandra Abbona, Assessore alle politiche culturali del Comune di Dogliani

Adriano Favole

Adriano Favole

Venerdì 28 Febbraio alle ore 21, presso la Biblioteca “L. Einaudi” di Dogliani secondo appuntamento del ciclo di incontri intitolato «Biblioteca Contemporanea: incontri per pensare il presente».

Ospite della serata Adriano Favole, professore di Antropologia culturale all'Università di Torino che presenterà il suo libro Vie di fuga (Utet, 2018).

Giungerà a Dogliani direttamente da Wallis e Futuna, regioni francesi di oltremare, nel cuore dell'Oceano Pacifico dove sta partecipando al primo convegno dell’Academie des langues.

Adriano Favole, che da anni frequenta per studio i territori francesi del Pacifico, compirà un viaggio non solo fisico - un “ritorno a casa” - ma un dialogo, tornando ad abitare la propria cultura d’origine con una diversa consapevolezza. Un ritorno da luoghi lontani, che fanno sì che l’antropologo possa tornare con occhi diversi che permettano di analizzare e osservare anche la propria cultura e le proprie certezze.
Oggi, in un momento storico caratterizzato da un forte bisogno di rivendicare la propria identità, da desideri di appartenenza e di chiusura, dobbiamo porci alcune domande:


Come e perché, nonostante tutto, dialogano le culture?

Perché sentiamo la necessità di “guardare fuori”, attratti da altre abitudini e possibilità?


Ci risponderà l’autore, dialogando con Alessandra Abbona, arrivando alla conclusione che ogni cultura produce in sé il bisogno di uscirne. Sono proprio queste le “Vie di Fuga” suggerite da Adriano Favole nel suo volume.


Gli incontri proseguiranno con:

-Venerdì 13 marzo si parlerà di un tema di grande attualità: “Immigrazione: vengono tutti qui? Le rotte dell’immigrazione dall’Africa”. Enrico Casale ne parlerà con Claudio Boasso, dell’associazione Mondoquì. Il giornalista africanista illustrerà, alla luce della situazione geopolitica africana, il come e il perché i flussi migratori si spostino creando spesso difficoltà di gestione.

-Venerdì 20 marzo presentazione del libro “L’Italia è bella dentro. Storie di resilienza, innovazione e ritorno nelle aree interne” di Luca Martinelli con Roberto Colombero. Questo libro racconta il riscatto dell’Italia lontana dalle grandi città, quella della montagna e della collina, delle cosiddette “aree interne”.


c.s.

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium