/ Cronaca

Cronaca | 28 febbraio 2020, 16:34

Borgo San Dalmazzo, aveva litigato con la fidanzata e aggredito i carabinieri: giovane condannato a undici mesi

I fatti risalgono al maggio 2018. Il ragazzo si è voluto scusare e ha risarcito i militari feriti

Il tribunale di Cuneo

Il tribunale di Cuneo

I carabinieri che era intervenuti al bowling di Borgo San Dalmazzo avevano trovato il giovane ubriaco nel parcheggio mentre stava insultando la sua fidanzata. I militari avevano cercato di calmarlo, ma lui era diventato sempre più aggressivo. A quel punto era stato portato in caserma, ma anche lì, invece di calmarsi, aveva continuato a comportarsi in maniera aggressiva, arrivando a colpire con calci e sputi due carabinieri, seguitando a minacciarli e insultarli. Fino all’arrivo del padre che aveva acconsentito affinché fosse chiama un’ambulanza per accompagnare il figlio in ospedale, non prima però che fosse sedato.

Per fatti risalenti al maggio 2018 D.M., italiano ventinovenne, è stato condannato dal tribunale di Cuneo a 11 mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, con il beneficio della sospensione condizionale. Il pm aveva chiesto 2 anni.

Il ragazzo si è voluto pubblicamente scusare in aula e ha offerto una somma di denaro a titolo di risarcimento ai due militari.

Per lui il difensore aveva chiesto il minimo della pena e l’applicazione delle circostanze attenuanti generiche: “Non possiamo negare che i fatti siano successi. Ma si deve tenere conto che D.M. soffre anche di epilessia e l’aver bevuto quella notte può aver contribuito a far scoppiare una crisi. Dopo quella notte era rimasto ricoverato per tre notti senza ricordarsi di quello che era accaduto”.





Monica Bruna

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium