/ Curiosità

Curiosità | 24 marzo 2020, 09:05

Gli scatti di Luca Fumero di Savigliano raccontano la vita: "Ho bisogno di speranza e non credo di essere il solo"

Sono immagini che realizza nel suo isolato o quando esce per andare in farmacia a prendere le medicine per suo papà. Ha deciso di condividerle con i lettori di Targatocn

Gli scatti di Luca Fumero di Savigliano raccontano la vita: "Ho bisogno di speranza e non credo di essere il solo"

Luca Domenico Fumero abita a Savigliano ed esce di casa per fare il giro delll'isolato o per andare a prendere le medicine per suo papà in farmacia.

Non è un fotoreporter, ma ha deciso di condividere con noi e con i lettori di Targatocn gli scatti che riesce a fare in queste sue minime uscite: "voglio provare a raccontare questo brutto periodo con immagini che rappresentino la speranza, la forza, la resistenza e la resilienza di tutti i giorni; evitando il più possibile le “facili” immagini di piazze vuote.

Si sorride, ci si stanca e si gioca anche ora, perché non raccontarlo? Siamo vivi, è un motivo sufficiente per sorridere. Ho bisogno di speranza e credo di non essere il solo. Allora vado a cercarla nel mio isolato o quando vado in farmacia per mio papà. Non ci riesco tutti i giorni, ma ci provo lo stesso. Me lo sono imposto.

Certamente non metto la testa nella sabbia o faccio finta che vada tutto bene, ma cerco di guardare alla stessa cosa da un punto di vista leggermente differente. Non potendomi allontanare troppo da casa sono “obbligato" anche a piccole riflessioni personali. Questo il motivo per cui possono comparire immagini all’apparenza banali o fuori contesto come una lista della spesa (non ne ho “maneggiate” mai così tante prima) o un collega vigile del fuoco.

Tutte le persone ritratte (alcune dovrò andare a cercarle) riceveranno a fine lavoro una copia stampata dell’immagine che li ritrae.



Barbara Simonelli

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium