/ Economia

Economia | 25 marzo 2020, 18:00

Come ricevere assistenza legale per risarcimento danni da incidenti stradali

Se si rimane coinvolti in un incidente stradale è essenziale conoscere nel dettaglio la procedura a cui attenersi. Questa è spesso la strategia migliore per essere preparati a far fronte a eventi complessi di questo calibro. Conoscere come agire e chi contattare può, a tal proposito, fare una grande differenza.

Come ricevere assistenza legale per risarcimento danni da incidenti stradali

Un incidente stradale, di qualunque tipo esso sia, è un’eventualità che ciascuno spera di non dover affrontare. Purtroppo, però, è bene arrivare sempre preparati: conoscere da vicino la prassi di riferimento può aiutare proprio nella gestione degli aspetti del fatto, burocratici e non.

A questo riguardo, infatti, vi sono diversi fattori che non possono e non devono essere lasciati al caso. Il risarcimento danni nasce proprio per rispondere e occuparsi di queste problematicità. Esso comprende al suo interno numerose possibilità, così da offrire una maggiore copertura in merito all’ampio ventaglio di vicissitudini che si possono venire a creare quando una persona o un suo congiunto rimangono coinvolti in un evento traumatico.

Professionalità e competenza per il risarcimento danni

Prima di entrare in merito alle azioni da intraprendere in caso d’incidente, è importante conoscere alcune possibilità aggiuntive. Per esempio, scegliere di farsi supportare da legali che sappiano come ottenere un risarcimento danni per incidenti stradali può portare a una velocizzazione dell’iter. 

Rivolgersi agli esperti di settore è, infatti, uno dei modi migliori per essere sicuri di avere a disposizione tutte le informazioni aggiornate e corrette necessarie per il disbrigo delle procedure. In questi casi così complessi, diviene essenziale poter contare su una squadra di professionisti che possano rispondere in maniera puntuale alle richieste che verranno fatte dall’interessato o da un suo rappresentante.

Così facendo, giungere alla risoluzione del problema, all’effettiva richiesta di risarcimento e al suo ottenimento sarà più semplice. Si risparmierà tempo e si limiteranno sensibilmente i danni connessi alla trasmissione parziale di informazioni dovute al continuo passaggio da una persona all’altra della documentazione sul caso.

Le azioni da mettere in campo in caso di incidente

La gestione vera e propria della procedura da seguire nel caso in cui una persona dovesse essere coinvolta in un incidente stradale e dovesse richiedere il risarcimento danni legato all’evento prevede l’adempimento di alcuni step fondamentali.

Innanzitutto, l’individuo che si trovava alla guida deve compilare immediatamente dopo il fatto il modulo conosciuto come constatazione amichevole di incidente o C.A.I. Questo primo passaggio è essenziale, perché è l’unica possibilità che si ha per cercare di chiarire fin da subito la dinamica secondo cui è avvenuto il sinistro.

In questo modo, sarà più semplice individuare le responsabilità individuali di ambedue le parti. Come diretta conseguenza di ciò, sarà inoltre possibile velocizzare i tempi di gestione dell’incidente stesso e del risarcimento collegato. Una copia di tale documento, compilato in ogni sua parte, dovrà essere fornita alle compagnie assicurative dei conducenti entro tre giorni dall’evento.

In aggiunta, se possibile è sempre consigliabile chiedere l’intervento in loco delle Forze dell’Ordine, che si tratti di Carabinieri, Polizia locale o stradale. Questo punto diventa di primaria importanza qualora vi siano feriti o nel caso in cui tra le parti coinvolte non ci sia la volontà di sottoscrivere la constatazione amichevole di incidente. Gli agenti, una volta sopraggiunti, si impegneranno nella stesura di un documento denominato verbale di sopralluogo.

È bene sapere che, perché tutto possa essere portato avanti nel migliore dei modi, occorre dedicare particolare cura alla compilazione della documentazione relativa. Quest’ultima comprende sia le informazioni personali legate ai conducenti sia le indicazioni legate alla contestualizzazione del sinistro. In aggiunta, se all’incidente hanno assistito uno o più testimoni può essere di aiuto raccogliere dati, documenti e affermazioni volte ad appurare meglio la situazione.

Seguendo i diversi passaggi e dedicandosi con cura alla raccolta e alla compilazione della documentazione, anche grazie all’aiuto di professionisti esperti, sarà dunque più facile riuscire ad avanzare la richiesta risarcimento danni rispettando la procedura corrente.



Richy Garino

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium