/ Attualità

Attualità | 26 marzo 2020, 08:44

Pronto soccorso di Ceva chiuso, il sindaco: "È solo una sospensione temporanea"

"Non è questo il momento di fare battaglia, scenderemo in campo solamente se, a emergenza cessata, il servizio non sarà regolarmente ripristinato"

Vincenzo Bezzone, sindaco di Ceva

Vincenzo Bezzone, sindaco di Ceva

Dopo la lettera di sfogo divulgata nei giorni scorsi dall'opposizione consiliare, il sindaco di Ceva, Vincenzo Bezzone, è tornato a dire la sua sui social network in merito alla chiusura del pronto soccorso cittadino, ordinata dalla Regione Piemonte per consentire di concentrare le forze mediche a propria disposizione nella lotta contro il Coronavirus.

"Cerco di essere ancora più chiaro - ha asserito il primo cittadino -. In un momento in cui persino le protezioni per i sanitari scarseggiano, mi viene portato ad esempio il pronto soccorso di Borgosesia, che non è stato chiuso a fronte dell'opposizione del sindaco. Ebbene, perché non facciamo allora una bella gara a chi è più irresponsabile? Lo ripeto, è una sospensione temporanea e a tempo e ora verrà ripristinato. Se così non sarà, in quel momento si dovrà fare battaglia. Non ora. Chi non lo capisce non ha alcuna percezione della gravità della situazione, oppure possiede altre motivazioni".

Bezzone ha poi aggiunto: "Mi auguro che nessuno del nostro territorio debba avere bisogno di quei posti creati per il Covid-19 (anche se oramai non è così), ma, se così fosse, cosa dovremmo dire alle famiglie? Di rivolgersi altrove perché noi non vogliamo sospendere per qualche mese il nostro pronto soccorso? Questo è il momento della solidarietà e non dell'egoismo".

Alessandro Nidi

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium