/ Monregalese

Spazio Annunci della tua città

Delizioso monolocale a 800 mt dal mare, ideale come seconda casa, completamente arredato con struttura divano letto e...

Causa trasloco vendo stufa in ottime condizioni (usata 3 anni) Vi prego di valutare le caratteristiche sul sito...

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Monregalese | mercoledì 01 febbraio 2012, 09:19

Valle Tanaro: una decina di furti in poco più di una settimana

Le forze dell’Ordine invitano a segnalare presenze sospette e situazioni anomale per facilitare i controlli

Il capitano Marco Passarelli (copyright targatocn.it)

Lo scorso mercoledì mattina davamo notizia di quattro furti consumati a Ormea in due notti. Nel corso della settimana se ne sono verificati altri, un po’ in tutti i paesi della Valle Tanaro, da Ormea, appunto, a Nucetto passando per Garessio, Priola e Bagnasco. Furti a catena sempre piuttosto simili nella condotta e nel bottino, modico, fra i 100 e i 200 euro. I ladri entrano forzando finestre o manomettendo portoni d’ingresso, agiscono indisturbati mentre i proprietari dormono e prelevano in fretta quel poco che trovano con più facilità.

A confermarlo il Comandante della Compagnia Carabinieri di Mondovì Capitano Marco Passarelli che precisa: “I furti denunciati sono circa una decina. I servizi notturni in Val Tanaro sono stati intensificati. Invito i residenti a segnalare alle forze dell’ordine qualsiasi anomalia o situazione particolare che possa creare dubbi. Ogni informazione può essere utile ai controlli e all’individuazione”.

Un caso che ha fatto discutere in valle dove, da qualche giorno, si respira, inevitabilmente, aria di tensione fra i cittadini. “Importante è ricordarsi di chiudere bene qualsiasi punto di accesso in casa dall’esterno – conclude Passarelli – per evitare di facilitare i malviventi e utilizzare accortezze a cui, magari, qualcuno è poco abituato considerato che da tempo non si verificavano furti in questa valle, generalmente meno soggetta rispetto ad altre aree”.

A.B.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore