/ Monregalese

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Monregalese | mercoledì 01 febbraio 2012, 09:19

Valle Tanaro: una decina di furti in poco più di una settimana

Le forze dell’Ordine invitano a segnalare presenze sospette e situazioni anomale per facilitare i controlli

Il capitano Marco Passarelli (copyright targatocn.it)

Lo scorso mercoledì mattina davamo notizia di quattro furti consumati a Ormea in due notti. Nel corso della settimana se ne sono verificati altri, un po’ in tutti i paesi della Valle Tanaro, da Ormea, appunto, a Nucetto passando per Garessio, Priola e Bagnasco. Furti a catena sempre piuttosto simili nella condotta e nel bottino, modico, fra i 100 e i 200 euro. I ladri entrano forzando finestre o manomettendo portoni d’ingresso, agiscono indisturbati mentre i proprietari dormono e prelevano in fretta quel poco che trovano con più facilità.

A confermarlo il Comandante della Compagnia Carabinieri di Mondovì Capitano Marco Passarelli che precisa: “I furti denunciati sono circa una decina. I servizi notturni in Val Tanaro sono stati intensificati. Invito i residenti a segnalare alle forze dell’ordine qualsiasi anomalia o situazione particolare che possa creare dubbi. Ogni informazione può essere utile ai controlli e all’individuazione”.

Un caso che ha fatto discutere in valle dove, da qualche giorno, si respira, inevitabilmente, aria di tensione fra i cittadini. “Importante è ricordarsi di chiudere bene qualsiasi punto di accesso in casa dall’esterno – conclude Passarelli – per evitare di facilitare i malviventi e utilizzare accortezze a cui, magari, qualcuno è poco abituato considerato che da tempo non si verificavano furti in questa valle, generalmente meno soggetta rispetto ad altre aree”.

A.B.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore