/ 

Spazio Annunci della tua città

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

Che tempo fa

Cerca nel web

| lunedì 17 luglio 2017, 16:07

Tenda Bis: "Necessario ricucire un rapporto di fiducia tra territorio e Anas" (VIDEO)

Segnalato un calo del turismo in Valle Vermenagna nell'ultimo periodo in controtendenza rispetto alle altre valli del territorio. Dal lato francese si parla di un possibile divieto dei mezzi pesanti di passare attraverso i comuni di Breil e Fontan. Il 28 luglio si parlerà del valico in un incontro Italia - Francia a Lione

“Un momento di confronto politico per capire se si può arrivare ad una strategia unitaria a seguito dell’inchiesta sul Tenda Bis”. Spiega così il presidente della provincia Federico Borgna  il significato dell’incontro - a porte chiuse - in programma oggi, lunedì 17 luglio, in Sala Giolitti.

Presenti gran parte delle istituzioni del territorio, con i sindaci delle comunità coinvolte dal transito transfrontaliero, oltre a Provincia, Regione e rappresentanti cuneesi del parlamento (Mino Taricco, Chiara Gribaudo e Fabiana Dadone)con il ministro Enrico Costa. All’incontro hanno partecipato le diverse associazioni di categoria, associazioni del trasporto e sindacati.

C’è il “non pessimismo” (così è stato definito da Borgna) del sindaco di Limone Piemonte Angelo Fruttero il quale ha parlato di: “Situazione difficile, ma che potrebbe tornare alla normalità al più presto”. 

Le comunità della Valle Vermenagna hanno evidenziato criticità fortissime nel settore dell’autotrasporto e del turismo. Su quest’ultimo punto in particolare - a seguito del sequestro del cantiere del Tenda bis – un calo si è evidenziato  rispetto allo scorso anno nei territori coinvolti dal transito del Colle, nonostante nelle altre vallate del cuneese gli operatori turistici stanno rilevando un trend positivo di presenze.

“C’è un lieve calo nella Valle Varmenagna rispetto ai dati positivi delle altre valli.” – ha spiegato Beppe Carlevaris, presidente di Conitours e vicepresidente dell’Atl del Cuneese –“Sono soddisfatto dei flussi turistici nel cuneese, in questo periodo stanno avendo un boom di presenze fuori dall’immaginario.”

I sindacati hanno espresso la loro preoccupazione sulla sicurezza dei lavoratori e le criticità per i lavoratori: “Vanno difesi quei lavoratori che con il loro sudore costruiscono le grandi opere del paese.” – spiega Vincenzo Battaglia della Filca Cisl, presente all’incontro insieme alle altre sigle sindacali – “Bisogna fare chiarezza sulla vicenda, perché non si verifichino disastri.”

Anche la Regione presente con un delegato in sostituzione dell’assessore Francesco Balocco ha espresso la volontà di voler continuare con “il monitoraggio dei lavori affinché si arrivi ad una soluzione."

Dal Governo è stato fatto sapere che il 28 luglio si terrà un incontro Italia-Francia a Lione dove il ministro Graziano Del Rio ha assicurato che porterà sul tavolo le problematiche relative al valico del Tenda. 

Il ministro Enrico Costa durante la riunione di oggi ha parlato dell'incontro con il direttore dell'Anas, dove è stata chiesto la diponibilità di venire a Cuneo per un focus sulla vicenda al fine di: "ricucire un rapporto di fiducia con il territorio."

Presente all'incontro anche il primo cittadino di Tenda Jean Pierre Vassallo che ha parlato dell'incontro in programma per oggi in Prefettura a seguito di una delibera dei sindaci di Breil e di Fontan che vieterebbe ai mezzi pesanti di attraversare i loro comuni.

Nel video le interviste a Federico Borgna, Jean Pierre Vassallo, Angelo Fruttero e Giuseppe Carlevaris. Si è parlato dell'incontro di oggi, del calo del turismo, del "muro francese" e se sono nell'aria evenutali prossime chiusure del Tenda.

daniele caponnetto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore