/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| giovedì 08 novembre 2018, 20:01

Cuneo consegna la Costituzione italiana ai "millenials" stranieri di seconda generazione

Un gesto simbolico - i ragazzi non sono ancora, a tutti gli effetti, cittadini italiani - ma anche un'importante occasione per analizzare e riflettere sulla realtà dei migranti nel nostro capoluogo

Cuneo consegna la Costituzione italiana ai "millenials" stranieri di seconda generazione

Un gesto simbolico, per quanto fatto in un contesto che più ufficiale non si può: nel pomeriggio di oggi (giovedì 8 novembre), nel comune di Cuneo, l'amministrazione ha consegnato ai giovani "millenials" immigrati di seconda generazione una copia della Costituzione italiana.

La notizia dell'incontro - sublimazione concreta della partecipazione del comune del capoluogo al progetto "InterAzioni", volto a rafforzare le associazioni di immigranti e di giovani stranieri di seconda generazione e promuoverne la partecipazione ai processi sociali d’inclusione, mediazione sociale e pianificazione delle politiche d’integrazione - era già stata data nelle scorse settimane a seguito di una commissione consiliare.

L'incontro - che ha preso il via verso le 17.30 - ha visto la presentazione del progetto FAMI "AssociAzione" da parte di Massimo Tarasco, presidente regionale ACLI Piemonte, quindi per il Comune erano presenti Patrizia Manassero e i consiglieri Simone Priola e Maria Laura Risso e poi gli interventi di Federico Borgna, Domenico Giraudo, Alessandro Bobba (presidente dell'associazione LVIA) e di Marco Didier (presidente provinciale ACLI Cuneo).

Spazio quindi a diverse testimonianze di giovani talenti cuneesi di origine straniera, con la spiegazione delle esperienze vissute e delle difficoltà incontrare ma anche e soprattutto dei successi raggiunti nel proprio ancora giovane percorso di vita.

Prima della consegna vera e propria della Costituzione - tenutasi verso le 19 - è stato dato spazio anche ad alcuni approfondimenti da parte della dottoressa Stefania Bosio, dirigente del Settore Servizi al Cittadino e Affari Legali della città di Cuneo.

A moderare l'intero incontro Vanessa Marotta dell'associazione LVIA.

simone giraudi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore