/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Marca Orsi 1.22 ottime condizioni telefonare ore pasti

DELTA Gold diesel anno 09/2011 km 87.000 colore blu con cambio automatico 6 marce e con possibilità di usare il cambio...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | venerdì 04 settembre 2015, 09:15

Bra: pronti per iniziare i lavori di ristrutturazione della Confraternita dei Battuti Bianchi

Venerdì 11 settembre si alzerà il sipario sul progetto in questione

Ristrutturare la chiesta della Confraternita dei Battuti Bianchi di Bra è stata una scommessa, un’impresa, un atto di affetto da parte dei confratelli della SS.Trinità verso questo gioiello barocco che si apre ai fedeli ed ai visitatori come uno scrigno.

Il Direttivo dei Battuti Bianchi, presieduto da Livio Sartirano, ha accettato questa sfida sostenuto anche dall’encomiabile impegno del vice presidente Guglielmo Bruno e dal tesoriere Italo Rosso, e dopo quasi due anni di lavori ed una cifra che sfiora i trecentomila euro si potrà vedere nel suo splendore la chiesa restaurata.

Per descrivere questa impresa venerdì 11 settembre alle ore 17, presso la chiesa dei Battuti Bianchi di corso Cottolengo, si svolgerà la conferenza “Lavori di restauro e risanamento conservativo dell’interno della Chiesa dei Battuti Bianchi di Bra”. Interverranno la dottoressa Alessandra Lanzoni e l’architetto Silvia Valmaggi della soprintendenza, l’architetto Mauro Bellora, direttore dei lavori, Bruna Sibille, Sindaco di Bra, Livio Sartirano Presidente della Confraternita, la dottoressa Di Majo, storica ed il signor Giorgio Perino che ha curato il lavoro di restauro.

Nel corso della conferenza verrà illustrato lo stato dei lavori relativo al primo lotto e presentato quello dei lavori del secondo lotto.

L’avvio di questo progetto - ha commentato il Presidente Livio Sartirano- è frutto di una scelta coraggiosa del Direttivo dei Battuti Bianchi. La comunità di confratelli e fedeli che frequentano la nostra chiesa ci ha motivati nell’affrontare un obiettivo veramente importante e non senza incognite. Ringrazio tutti i confratelli e quanti si sono spesi a vario titolo per questo progetto. Ringrazio poi chi ha agevolato l’intervento con il sostegno economico e non solo. La Fondazione San Paolo, il Comune di Bra, la Fondazione CRB, La Fondazione CR Torino, il Lyons e la sezione FAI di Bra e privati.

L’intervento di restauro è stato eseguito dall’’impresa Dellarocca restauri di Sanfrè e dalla Fabbrica Restauri di Giorgio Perino.

Dall’avvio dei lavori a gennaio 2014- afferma il Vice Presidente Bruno Guglielmo- siamo giunti alle ultime fasi del restauro. Pensiamo di concludere i lavori per il mese di ottobre e di questo ringrazio le ditte che hanno rispettato le consegne ed in particolare il direttore dei lavori Mauro Bellora ed il signor Giorgio Perino. Ricordo che in collaborazione con la soprintendenza abbiamo fermato i lavori per tre mesi per permettere lo studio dei colori preesistenti nella chiesa. Il giallo che pensavamo originale ha lasciato spezio al rosa che faceva da sfondo alla decorazione, agli affreschi ed agli stucchi. Prezioso è stato il supporto della soprintendenza che ringraziamo.

Una sfida quella intrapresa dalla confraternita dei Battuti Bianchi che è imprescindibile dal sostegno economico di molti partecipanti.

Occorre segnalare - commenta il tesoriere Italo Rossol’intervento fondamentale della fondazione San Paolo con la cifra di cnetocinquantamila euro, della Fondazione CRB con quarantamila euro, della Fondazione CR Torino con trentatremila euro, del Comune di Bra con venticinquemila euro, del Lions Bra con cinquemila euro.

Venerdì 11 settembre si aprirà quindi il sipario sul cantiere di restauro che si è proposto di recuperare e portare all’antico splendore l’apparato decorativo interno alla chiesa realizzato per mano di importanti artisti quali Taricco, Operti, Cattaneo e gli stuccatori Beltramelli.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore