/ Attualità

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Attualità | martedì 05 giugno 2012, 14:00

Data in custodia agli Alpini la bandiera dei Combattenti e Reduci di Martiniana Po

Condividi |  

La cerimonia è avvenuta sabato 2 giugno, Festa della Repubblica, alla presenza del sindaco Bruno Allasia

Il momento della consegna della bandiera con, da sinistra, "Nando" Chiabrando, il sindaco Bruno Allasia e Enzo Desco

Alle 10.30 di sabato 2 giugno, in occasione della festa della Repubblica, Martiniana Po ha ospitato la semplice ma significativa cerimonia di consegna al Gruppo Alpini della bandiera sezionale dei Combattenti e Reduci martinianesi, alla presenza del Sindaco Bruno Allasia, che ha ufficializzato l’evento.

La locale sezione degli ex Combattenti conta ancora quattro soci effettivi (Ferdinando Chiabrando, Fantone Eligio, Stefano Panero ed Elso Berardo) con età media intorno ai 90 anni. Motivo questo che ha convinto il presidente Chiabrando – dopo aver consultato alcuni iscritti e su esempio di alcune sezioni di comuni della zona, ma soprattutto su suggerimento dei compianti Presidenti Provinciali Cerrato e Lanza - di passare la bandiera al locale Gruppo Alpini affinché i valori rappresentati dall’associazione combattentistica non vadano persi per sempre.

La proposta di passaggio della Bandiera dei Combattenti è stata accettata molto volentieri dal direttivo del Gruppo alpini. Essa non va vista ed interpretata come un’appropriazione da parte degli alpini dell’emblema dei Reduci, in quanto agli ex Combattenti appartenevano ed appartengono componenti di tutte le armi e tra di loro vi erano pure i partigiani, pertanto la scelta di consegna agli alpini è stata dettata non da preferenza, ma solo dalla disponibilità di una sede e di una struttura organizzativa locale tale da garantirne la conservazione, l’esposizione ed all’occorrenza l’utilizzo, visto che ormai noi per problemi di età e di salute siamo impossibilitati a farlo direttamente” ha commentato il presidente Nando Chiabrando.

La cerimonia è avvenuta presso la sede del Gruppo alpini in Via Roma, alla presenza di due ex Reduci e di un nutrito gruppo di alpini, cui ha fatto seguito un momento conviviale.

“A nome delle due Associazioni devo ringraziare il sindaco Bruno Allasia, figlio di un ex alpino nonché combattente e reduce di guerra, per la sua presenza. E’ stata graditissima da tutti gli intervenuti ed ha solennizzato la cerimonia” è stato il commento di Enzo Desco capogruppo, nonché attuale Vice presidente sezionale degli alpini della Monviso.

Devo aggiungere che la bandiera continua ad essere a disposizione dell’Associazione Combattenti finché essa esisterà e mi auguro a tal proposito che la sua estinzione avvenga il più tardi possibile. Cercheremo di collaborare con i membri dell’Associazione combattentistica nel migliore dei modi, come peraltro da sempre avviene e ci impegniamo inoltre come gruppo alpini, a rappresentare gli ex Combattenti ogni qual vota sarà necessario raccogliendo con entusiasmo il testimone ed i valori che ci vengono tramandati nel passaggio del vessillo sezionale dell’Associazione, ricordando con orgoglio chi ha sacrificato parte della sua vita per il bene della Patria e della nostra libertà”.

W.A.

Consulta l’Archivio delle notizie di TargatoCn ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore