/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 24 settembre 2013, 19:35

Gli psicologi di Protezione Civile incontrano gli agenti della Polizia Stradale

Aperto oggi il corso di aggiornamento professionale

Gli psicologi di Protezione Civile incontrano gli agenti della Polizia Stradale

Si è aperto oggi, martedì 24 settembre presso la sede della Polizia Stradale di Cuneo, il corso di aggiornamento professionale per agenti tenuto dall'associazione di Protezione Civile Psicologi per i Popoli.

L'idea di una collaborazione – spiega Roberto Gagna,  presidente del Coordinamento Provinciale Volontari Protezione Civile di Cuneo e vice presidente regionale – nasce in occasione del “Relai Motard”, giornata di sensibilizzazione alla guida tenutasi al colle della Maddalena a fine giugno. Nell'ambito di una giornata di cooperazione transfrontaliera, il plauso ottenuto per il lavoro informativo svolto dalla Polizia Stradale e dalle forze in campo della Protezione Civile quali psicologi, farmacisti e tecnici ha sottolineato l'importanza di unire le specifiche professionalità”.

I primi ad intervenire nelle diverse fasi e tipi di emergenza, gli agenti della Polizia Stradale operano spesso in situazioni di crisi che li vedono in prima linea in occasione di incidenti stradali anche con esito mortale e in situazioni traumatiche come la comunicazione del lutto alle famiglie.

La buona preparazione tecnico-organizzativa degli agenti – sottolinea la dottoressa Donatella Galliano, presidente dell'associazione Psicologi per i Popoli di Cuneo – non può sempre tutelarli da un coinvolgimento emotivo rischioso. Il lavoro degli psicologi dell'emergenza ha come finalità l'assistenza psicologica della popolazione e dei soccorritori nelle emergenze quotidiane e nelle maxi-emergenze. Come psicologi di Protezione Civile, con alle spalle una comprovata formazione ed esperienza sul campo, abbiamo accolto con piacere la richiesta dalla Polizia Stradale di svolgere un ciclo di incontri formativi per la preparazione del personale nella gestione di situazioni traumatiche. Spesso piccoli interventi psicologici mirati possono trasformare una brutta esperienza o un ricordo angosciante in una risorsa esistenziale e professionale, per questo crediamo fermamente nell'importanza del sostegno di tutte le forze di soccorso”.

La gestione degli incidenti in particolare – dichiara la dottoressa Marinella Rancurello, vice prefetto di Cuneo – richiede preparazione professionale ed umana. L'aiuto di professionisti specializzati è fondamentale e risolutivo”.

“Per noi della Polizia Stradale – sottolinea il dottor Franco Fabbri, comandante provinciale – questa è un'occasione importante per collaborare con professionalità specifiche del campo della psicologia dell'emergenza. Questa preziosa sinergia nata a livello locale, che si è concretizzata con la pianificazione di tre incontri, mi fa ben sperare in un prosieguo”.

Queste iniziative – conclude Roberto Gagna – danno la giusta luce al lavoro dei nostri volontari, professionisti preparati ed efficienti”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore